Blitz al Ruggi contro i fannulloni, Sindacalisti: “Anomalie segnalate da tempo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa

sindacati_ospedale_salerno_2015“Il sindacato era a conoscenza di alcune anomalie di comportamento di alcuni individui. Anomalie segnalate abbondantemente a chi di dovere. Erano casi isolati dei quali  l’amministrazione del Ruggi era a conoscenza”. A dirlo la sindacalista Margaret Cittadino nel corso di una conferenza stampa convocata dopo il terremoto che ha travolto il Ruggi con una decina di indagati per assenteismo e 850 posizioni al vaglio della Guardia di Finanza. Per i sindacati le procedure di gestione del badge sembrano irregolari, in alcuni casi ma non lo sono:  “Un infermiere che deve fare lo straordinario in un’altra unità operativa, o nella sua, è costretto a scendere, smarcare, rimarcare con un altro tasto. Molte volte si confonde per cui deve rifare la marcatura. Probabilmente a un occhio non attento o che conosce poco la dinamica vedere questi rimaneggiamenti rispetto al badge può dare  l’impressione di utilizzazioni improprie del tesserino.  Noi siamo in attesa di chiarire anche con la magistratura per quello che sono le irregolarità ma nel contempo ribadiamo che l’allarmismo che è stato creato su questo è assolutamente infondato”.

INTERVISTA VIDEO A MARGARET CITTADINO

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Nella pubblica amministrazione lo sanno tutti che è pieno di fannulloni parassiti,nessuno dice niente perché fa comodo a tutti coprirsi a vicenda,io licenzierei tutti i responsabili e metterei a lavorare chi veramente lo vuole fare con il cuore ma,soprattutto metteei i gente competente e,non incapaci che stanno li solo per favoritismi politici e,non sanno neanche fare un prelievo.Il lavoro negli ospedali deve essere una missione ,non. Un luogo dove tutti fanno solo il proprio interesse è ora di finirla

  2. Allora troppo facile per il Sindacato dirlo dopo il blitz è inutile ora dovevano farlo prima. Io li abolirei parassiti inutili che non fanno nulla per chi rappresentano

  3. Cosi’ andra’ a finire… adesso cominciano le eccezioni, le precisazioni,
    le confusioni agli occhi poco attenti, sempre le stesse cose, sempre lo stesso lessico, i soliti luoghi comuni, le medesime frasi di circostanza…
    “sono casi isolati” – “i vertici erano a conoscenza” ecc. ecc.
    Ma lo volete capire che la gente si e’ stufata ? Ma vi rendete conto che esistono persone che si dannano l’anima solo per mettere un piatto a tavola ? Il mio sogno sarebbe quello di trascorrere una giornata intera con uno di questi personaggi per verificare finalmente qual’e’ la loro funzione sociale, per vedere realmente che cosa producono oltre alle solite chiacchiere. Siete vergognosi, siete parassiti nell’anima.

  4. Forse è il caso di dire ai “sindacalisti” che qua si stanno controllando oltre 800 situazioni. La minimizzazione e la quasi giustificazione della situazione è oramai uno sport molto caro al sindacato. Inoltre se si è al corrente di fatti come quelli descritti dalla stampa e di cui nelle interviste agli Organi Giudiziari non ci si rivolge “a chi di dovere” ma un Sindacato vero si rivolge alla Magistratura. E’ assurdo che il Sindacato debba sempre intervenire dopo che la Magistratura ha assunto qualche iniziativa. E comunque il solito sindacalismo assolutorio che è attento solo a chi ha la fortuna di avere un posto di lavoro. Si licenzino i fannulloni e si assumano disoccupati. Questo forse sarebbe stato un messaggio più corretto da parte del Sindacato.

  5. Quello che dice per giustificare rimane nei file del programma che gestisce le strisciate, quindi oltre la solita posizione che preannuncia la difesa della truppa, dica chiaramente che le persone che invece di lavorare, stanno al mare o fanno quotidianamente la spesa o fanno i tornei di carte vanno licenziate in tronco.
    C’è gente preparata che se ne va all’estero, chi vive in depressione cercando lavori umili, e loro cosa fanno …..
    Difendono i fannulloni che semmai tesserandosi al loro sindacato, gli danno da mangiare, state facendo rivoltare nella tomba tutti quei sindacalisti che hanno dato la vita per la democrazia e i diritti sui luoghi di lavoro, ora solo paladini dei vostri privilegi e associati anche se truffatori, Vergognatevi

  6. I primi ad essere invischiati sono i medici, a tutti i livelli: come fanno a non sapere quanti subalterni sono presenti sul posto di lavoro?E’ possibile che ci sia connivenza in questa truffa:io copro te e tu non mi dai fastidio la notte?Insomma un reparto funziona quando il responsabile,essendo irreprensibile nel suo lavoro,costringe tutti gli altri ad essere egualmente irreprensibili.

  7. Una volta esistevano gli infermieri, c’era anche un tirocinio gratuito da effettuare, oggi con la laurea si sentono tutti dottori, cose assurde mettiamo la laurea anche per diventare netturbino, custode al cimitero e via dicendo!

  8. Il decreto Brunetta parla chiaro, egregi sindacalisti. Dopo aver marcato il cartellino e si va a a casa o si fa la riunione è la stessa cosa…

  9. Difendere l’indifendibile, un esercizio ben noto di un sindacalismo becero che tutela i parassiti e penalizza gli onesti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.