Sanità, ora l’inchiesta sul Ruggi si sposta sugli straordinari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ospedale_salerno_ruggiLo scandalo sui fannulloni al Ruggi che ha permesso di far luce su un diffuso assenteismo  parte da una denuncia di un sindacalista sulla «esagerata presenza di lavoratori in orario di straordinario al 118».

Il sindacalista, come riportano i quotidiani in edicola oggi Racconta agli inquirentìri della centrale operativa, composta da quattro medici e 19 operatori sanitari. I medici in questione prenderebbero venti euro per la disponibilità (anche se il professionista non viene chiamato) e con la corresponsione di 30 euro l’ora qualora venissero chiamati dall’operatore di servizio.

I camici bianchi, poi, timbrerebbero il loro badge facendo risultare la loro presenza pur non essendo stati chiamati. Un «Abuso indiscriminato della reperibilità»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.