Scelta Civica porta a Salerno tre Ministri, città blindata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
scelta_civicaDue giorni di grande dibattito politico a Salerno in questo fine settimana. Scelta Civica porta in città ben tre ministri (Alfano, Padoan e la Boschi) e un gran numero di parlamentari, deputati e rappresentanti del governo. Lʼinaugurazione questa mattina al Grand Hotel. Nel corso della giornata saranno protagonisti i ministri Alfano e Padoan e il sottosegretario Zanetti. Un evento fortemente voluto dal coordinatore provinciale di Scelta Civica Giovanni DʼAvenia. Ad aprire la convention saranno i coordinatori provinciale e regionale di Sc, Giovanni D’Avenia e Giovanni Palladino, il sindaco ff Enzo Napoli, il presidente nazionale di Sc, Salvatore Matarrese e il segretario nazionale Enrico Zanetti. In programma diverse tavole rotonde. In particolare è prevista la partecipazione di ben due ministri: Pier Carlo Padoan e Angelino Alfano. Padoan interverrà in mattinata per discutere di sviluppo economico e fisco nella prossima legge di Stabilità. Alfano, invece, parlerà di un argomento di strettissima attualità, riguardante la sicurezza. Il ministro dell’Interno, incalzato dalle domande del direttore de l’Espresso, Luigi Vicinanza, affronterà il tema “Vivere liberi e felici”.

Giovanni D’Avenia ha dichiarato: «Siamo davvero orgogliosi che il partito abbia scelto Salerno per celebrare la sua festa nazionale e per aprire in città unʼimportante opportunità di confronto e di dialogo politico. È un evento politico importante, è vero, con presenze prestigiose e temi di grande attualità. Oggi la gente appare stanca, lontana dalla politica, ma a volte basta trovare uno spazio dove confrontarsi apertamente, dire la propria e dare un contributo di idee, che parte dalla concretezza della quotidianità. Noi vogliamo partire dai cittadini, dal civismo. In questi giorni mi sono accorto proprio di questo: quando si trova uno spazio di confronto, si aprono interessanti spunti e ciascuno, pian piano, fi nisce per condividere le proprie idee, anche preoccupazioni. Il dialogo con la politica è fondamentale». Intanto piano di sicurezza sul Lungomare dove verranno ospitati i partecipati alla festa di Scelta Civica. Misure straordinarie di sicurezza anche contro possibili contestazioni.  Lungomare presidiato dalle forze dell’ordine e Questura di Salerno impegnata su due fronti: la convention al Grand Hotel e la partita della Salernitana.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Il trio lescano, ci manca il fenomeno da baraccone!
    Ma fatemi il piacere, andate a lavorare, se sapete cosa significa!
    Vengono a far due chiacchiere al bar e una partitella di carte tra amici!
    Non viene voglia neanche di ascoltarli in televisione, figuriamoci dal vivo a sentire le loro str……te!
    Una città mobilitata per chi e per cosa?
    Portateli a fare un bel giro turistico alla cloaca a cielo aperto, alla piazza crollata, al mausoleo crescent, all’eterna cittadella giudiziaria con lo splendido faro della giustizia, ai vari cantieri disseminati per il territorio e fermi per i torrenti deviati che hanno invaso le fondamenta, la devastazione delle terme campione, le zone periferiche e le zone alte nel degrado, il modello Salerno!

  2. Si, è vero, l’unica cosa sensata che potrebbero fare questi nullafacenti è vedere lo stato di degrado della città che il grande mago illusionista ha fatto credere “città modello”. Così potrebbero rendersi conto, qualora ne fossero in grado, di quali panni è vestito uno come loro che essi stessi, col proprio silenzio sulla impresentabilità, hanno messo alla presidenza della regione Campania!!!!! Via da Salerno tanta gentaglia!

  3. Giuseppe D’Avenia parla di dialogo con i cittadini, quale se proprio la Boschi e il suo amico di merenda Renzi stanno mettendo il bavaglio ai cittadini, stanno portando il paese alla dittatura!
    La riforma del senato non è altro che l’uccisione della costituzione, i padri costituenti quando hanno scritto la costituzione hanno voluto il bucameralismo proprio per evitare che l’Italia ricadesse in un periodo di dittatura e fascismo.
    Bisogna fermare tutto questo, questi non sono stati votati da nessuno, ci stanno continuando a mentire, a manipolare devono andare a casa tutti compresi i loro simili che sono disseminati per il paese anche a governo di Regioni, le opposizioni facessero il loro mestiere reale senza scendere a compromessi, questi stanno uccidendo la democrazia e ci stanno impoverendo sempre di più.

  4. L’impresentabile ha bastonato, da solo, tutte le opposizioni interne ed esterne coalizzate e non da oltre 20 anni e qualcuno ancora parla.

    Proponetevi e vediamo ancora una volta le vostre ardenti capacità invece di chiedere aiuto ai personaggi top o ai giornalisti.

    Voterò VDL o chi per esso.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.