Nell’estate 2015 americani e australiani protagonisti dello shopping in Costiera Amalfitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
amalfi_costiera_fotoLa stagione estiva che ci siamo appena lasciati alle spalle ha visto l’Italia protagonista delle vacanze dei turisti internazionali, affascinati dalla bellezza delle nostre coste e dalla possibilità di vivere il lifestyle targato Made in Italy. Lo confermano gli ultimi dati di Global Blue, società specializzata nel fornire servizi connessi allo shopping dei turisti stranieri, che hanno fotografato l’andamento della spesa Tax Free dei viaggiatori stranieri che hanno scelto le principali località estive italiane come meta dei loro viaggi nel periodo di luglio-agosto. Secondo le rilevazioni, la spesa media dedicata al Tax Free è cresciuta rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, passando da una media di 717 a 819 euro (+14% lo scontrino medio). Secondo l’osservatorio particolare Global Blue, regine incontrastate dello shopping dei turisti extra-UE sono Costiera Amalfitana (più del 33% degli acquisti Tax Free), Versilia (oltre il 19,50%) e Riviera Ligure (circa il 15%).

L’andamento positivo degli acquisti Tax Free dei turisti internazionali registrato da Global Blue è un segnale positivo per i settori dell’accoglienza e del lusso Made in Italy. Questo risultato è indice del fatto che le iniziative mosse in favore del miglioramento dell’offerta di servizi di alta qualità volti a intercettare i flussi turistici provenienti dall’area Extra UE si sono rivelate efficaci per intercettare le nazionalità Top Spender, continuando a richiamare i Russi, nonostante il periodo di difficoltà economica che stanno attraversando, e attraendo sempre nuovi flussi di Americani e Cinesi.” commenta Antonella Bertossi, Marketing Sales Manager di Global Blue Italia.

 

FOTOGRAFIA DELLE DINAMICHE DI TAX FREE SHOPPING NELLE PRINCIPALI LOCALITA’ ESTIVE ITALIANE

COSTIERA AMALFITANA

Ad attrarre il maggior numero di viaggiatori internazionali nell’estate appena conclusa è stata la Costiera Amalfitana, che nel periodo luglio-agosto 2015 ha fatto registrare la maggior parte degli acquisti Tax Free effettuati nelle mete delle vacanze estive (più del 33%), con uno scontrino medio che ha superato i 1.100 euro. Lo shopping tax free in Costiera Amalfitana è appannaggio soprattutto degli Americani che da soli valgono circa il 49% del mercato complessivo e hanno fatto registrare una spesa media di oltre 1.370 euro. Seguono gli Australiani che, nonostante abbiano solo il 7,10% circa del mercato, sono tra i top spender nella zona, con uno scontrino che supera i 1.000 euro. I Russi si confermano la terza nazionalità per spesa Tax Free con il 7% del mercato, e una spesa media di 813 euro. Lo scontrino medio più elevato dell’estate 2015 in Costiera spetta però ai cittadini di Singapore, che hanno speso oltre i 2.100 euro.

 

VERSILIA

Al secondo posto nella classifica delle mete preferite dai viaggiatori internazionali in visita nel nostro Paese si posiziona la Versilia (oltre il 19,50%), sempre più vicina alle esigenze e alle aspettative dei globe shopper che amano il turismo di lusso. Secondo i dati Global Blue, negli ultimi due mesi, i Russi, nonostante un calo negli acquisti, si confermano top spender e da soli rappresentano quasi il 48% del Tax Free Shopping effettuato in Versilia, con una spesa media che raggiunge i 970 euro. Seguono Cinesi (più del 14% del mercato), che fanno registrare anche un scontrino medio tra i più elevati nella zona che supera i 2.100 euro, e Americani (vicini all’11%), che spendono nelle boutique della Versilia oltre 1.100 euro.

 

LIGURIA

La Liguria (circa il 15% del mercato delle località estive italiane) anche quest’anno ha ottenuto grandi consensi tra i viaggiatori internazionali, attratti dalla bellezza delle sue coste e dall’ampia offerta di servizi. Secondo Global Blue, infatti, la Riviera Ligure si posiziona al terzo posto nella classifica delle mete regine dello shopping Tax Free che in Italia. Ancora una volta i turisti Russi si confermano la prima nazionalità per acquisti nell’area, rappresentando oltre il 32% del mercato tax free ligure e registrando uno scontrino di oltre 550 Euro. Seguono i Cinesi, che hanno davvero apprezzato la possibilità di fare shopping di prodotti del Made in Italy nella Riviera Ligure (oltre il 20% degli acquisti) e si sono confermati la nazionalità top spender in regione con oltre 1.540 euro di scontrino medio. Gli Americani, con quasi il 14% del mercato, sono la terza nazionalità per spesa Tax Free in Riviera e spendono in media oltre 890 euro per i loro acquisti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.