All’Expo di Milano l’esperienza “Bandiera Blu” di Agropoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Agropoli_NotteNell’ambito delle iniziative legate ad Expo, il Comune di Agropoli, con il vicesindaco Adamo Coppola, ha partecipato giovedì 1 ottobre a Milano alla presentazione del progetto promosso da Confagricoltura e Fee Italia dal titolo “Spighe Verdi”.

 

L’amministrazione comunale agropolese, guidata dal sindaco Franco Alfieri, è stata invitata dal presidente di Confagricoltura Mario Guidi e dal presidente di Fee Italia (Foundation for Environmental Education) Claudio Mazza ad illustrare la virtuosa esperienza maturata negli anni nel programma Bandiera Blu.

 

“Spighe verdi”, infatti, volto a favorire lo sviluppo sostenibile dell’ambiente rurale e destinato ai Comuni delle aree interne del Paese, si basa sull’esperienza di FEE nella gestione del programma internazionale “Bandiera Blu”, un eco-label volontario assegnato alle località turistiche balneari che rispettano criteri di gestione sostenibile integrale del territorio, attraverso un iter procedurale certificato UNI EN ISO 9001-2008, che vanta 28 anni di applicazione in 67 Paesi al mondo.

 

«Ringraziamo Confagricoltura e la Fee – dice il sindaco Franco Alfieri – per aver individuato su tutto il territorio nazionale la nostra città e la nostra gestione ambientale e turistica come uno dei casi di successo legati al programma Bandiera Blu, con il riconoscimento dell’ambito vessillo non solo per le spiagge ma anche per il porto turistico. A Milano abbiamo portato la nostra testimonianza, basata su una giusta valorizzazione delle risorse e sullo sviluppo ecosostenibile, sperando possa diventare un utile esempio per l’attivazione del progetto “Spighe Verdi”».

 

«E’ stato un proficuo momento di confronto – il commento del vicesindacoAdamo Coppola – Davanti ad una platea qualificata di addetti ai lavori e di altri amministratori locali, è stato possibile dare giusto risalto all’attività della nostra amministrazione in merito al programma “Bandiera Blu”. Da anni si lavora per raggiungere l’obiettivo del riconoscimento Fee attraverso un costante miglioramento della gestione ambientale e turistica. L’ottenimento della Bandiera Blu, infatti, non rappresenta mai un punto di arrivo, ma un nuovo stimolo dettato dai rigidi criteri internazionali di assegnazione. E’ stata ribadita l’importanza di fare sinergia sui territori, sia tra ente pubblici ed operatori privati sia richiamando la proposta del sindaco Alfieri per la creazione del marchio “Cilento Costa Blu” per tutti i centri bandiera blu».

 

Alla presentazione del progetto “Spighe Verdi” erano presenti il presidente, Mario Guidi, ed il direttore generale, Luigi Mastrobuono, di Confagricoltura; il presidente di Fee Italia, Claudio Mazza; il presidente di Anci Marche, Maurizio Mangialardi; Lorella Cimenti, coordinatrice del GAL Pollino Sviluppo; il vicesindaco di Agropoli, Adamo Coppola, ed il sindaco di Castagneto Carducci (LI) che hanno portato l’esperienza “Bandiera Blu”; i sindaci di Montefalco (Pg) e di Tassarolo (Al) che hanno manifestato il loro interesse a sviluppare il nuovo percorso con il progetto “Spighe Verdi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.