Niente processi a Torrente ma far finta che va tutto bene è peggio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
Crotone_Salernitana_17_Torrente_panchinaIl venerdì nero di Crotone regala non pochi spunti di riflessione. Allo “Scida” registrati pericolosi passi indietro di una squadra che ha cancellato, con un colpo di spugna, quanto di buono aveva fatto vedere nelle precedenti gare, anche in inferiorità numerica. Un black out figlio di un corto circuito tecnico – tattico che prosegue da mesi ed al quale il mister non ha ancora trovato il giusto rimedio. Black out con i granata che si sono intrufolati in un tunnel buio da subito, con trame alla ceca e incredibili amnesie – ma non quelle morali di Varrelliana memoria –. Stavolta si parla di orrendi svarioni che hanno agevolato il facile successo dei pitagorici. Gioco di squadra zero, lampi di genio dei singoli, men che zero.

Anche Lanzaro ha macchiato le sue ottime refererenze con una prestazione del tutto insufficiente come quella dei compagni. Pacchetto arretrato bocciato dove questa volta dietro la lavagna ci finisce il terzo difensore dei quattro espulsi: Moro a Brescia, Schiavi a Pescara, Trevisan con la Ternana e Franco a Crotone. Coda è rimasto a Parma, fisicamente e mentalmente, Terracciano ci ha messo del suo e per Torrente e compagni è giunta mezzanotte con la prima sconfitta lontano dall’Arechi la seconda in sei giornate di campionato con due vittorie, due sconfitte e due pareggi. Quel che preoccupa è la pericolosa involuzione da affrontare nel chiuso degli spogliatoi. Torrente è certamente una persona seria ed onesta, ma questo concetto non deve diventare una botte di ferro in cui blindare l’allenatore: una cosa è l’onestà, un’altra è la capacità di trovare in tempi brevi la quadratura del cerchio. La Salernitana non è ancora una squadra, il campionato va avanti e la classifica non è brutta ma neppure bella. Cominciare processi all’allenatore è inutile e pericoloso ma non serve nemmeno far finta che tutto va bene…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. La colpa di Torrente e’ di non aver trovato ancora il modulo di gioco
    adatto alla squadra e di essersi accontentato dei calciatori scarsi presi a fine calciomercato, quello della societa’ e di aver speso pochi soldi con qualita’ zero, quella di Fabiani e’ di aver smantellato la formazione che ha vinto il campionato rinunciando a Gori, Favasuli , Negro ecc.. e mandato via il Capocannoniere Caetano Calil. Fabiani e Torrente siate corretti verso i tifosi che hanno fatto l’abbonamento e che pagano il biglietto, DIMETTETEVI!

  2. Completamente d’accordo con la disamina di vecchio cuore granata, però al di là delle lacune della società avara nella campagna acquisti,del tecnico limitato e troppo aziendalista e dei giocatori attualmente a disposizione a noi tifosi tocca solo stringerci intorno alla maglia granata per difendere la categoria serie B…fino alla fine forza Salernitana.

  3. La colpa di Torrente è che ha voluto fare il FENOMENO, rimunciando a Calil e Russotto perchè non lo convincevano, capito? Non convincevano il grande mister che ieri è partito con Perrulli titolare! Questo è peggio di Sanderra, molto peggio!

  4. Vedrete che a breve il buon Fabiani cedera’ anche Sciaudone ( ha gia’ creato i presupposti per liberarsi del suo ingaggio) e prendera’ 3 quarantenni cosi’ il reparto di geriatria si completa. Fabiani vattene
    Fino alla fine SALERNITANA.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.