Salernitana a caccia del riscatto, ora bisogna rialzarsi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Salernitana_Ternana58Rialzare la testa dopo la batosta di Crotone: è indubbiamente questo l’imperativo per la Salernitana di Torrente nella settimana che precede l’impegno casalingo col Trapani. E’ necessario voltare pagina, anche se lo scivolone esterno dello “Scida” brucia ancora. Non è la sconfitta a far male, ma il modo con cui è maturata. Leccarsi le ferite è, però, un esercizio inutile e nello stesso tempo controproducente. La Salernitana non esce ridimensionata dalla partita in Calabria perché l’obiettivo dei granata non è quello di lottare per i vertici della classifica. La squadra di Torrente deve guardarsi sostanzialmente le spalle. Gli scontri diretti, quelli da aggiudicarsi a tutti i costi, sono ben altri. Questo non significa arrendersi prima ancora di lottare.

La Salernitana dovrà provare a giocarsela con tutti, tenendo ben presente quello che è il traguardo stagionale da dover tagliare, quello ribadito più volte anche da Torrente nel post- gara di venerdì sera. Certo è che le assenze non possono rappresentare un alibi né per l’allenatore, né tantomeno per la società. La formazione scesa in campo a Crotone presentava 6 elementi già in forza nella passata stagione e 5 dei nuovi acquisti di quest’anno. Della vecchia guardia c’erano Franco, Lanzaro, Moro, Pestrin, Gabionetta e Perrulli, con quest’ultimo che già nel precedente torneo rappresentava un’alternativa ai titolari. Tra i cinque volti nuovi, al di là del portiere Terracciano e di Schiavi e Donnarumma, scesi in campo con con una discreta continuità fino ad ora, c’erano Pollace, alla sua prima da titolare tra i professionisti, e Coda, ancora in evidente ritardo di condizione.

Senza voler puntare il mirino sui singoli, nel complesso la Salernitana di Crotone è apparsa più fragile della formazione tipo della Lega Pro. In attesa del recupero degli infortunati e aspettando che la Dea Bendata volga lo sguardo verso la Salernitana, rimane più di un aspetto su cui dover lavorare. Anche perché se ad un mese dall’inizio del campionato e a quasi tre dall’inizio del ritiro estivo ci ai accorge che il sistema di gioco su cui ha lavorato il tecnico non si rivela ancora il più adeguato per questo gruppo, allora evidentemente qualche problema da risolvere c’è, così come qualche interrogativo ancora aperto al quale fornire delle risposte. La Salernitana intanto dovrà reagire sul campo alle critiche e mostrare il reale valore di una squadra che deve lottare solo ed esclusivamente per salvezza, senza illudere e senza illudersi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Domenica prossima, tutti allo stadio a tifare per la Salernitana e per Gabio goooalll!!!!

  2. Per me perdete un’altra volta perché avete un centrocampo da serie C e senza centravanti non si va da nessuna parte

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.