Spi Cgil: blocco della perequazione automatica delle pensioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
pensioni_INPSLo SPI-CGIL continua l’azione sindacale per la tutela dei diritti dei pensionati che, ai sensi della sentenza n. 70 del 25 aprile 2015 della Corte Costituzionale, sono stati penalizzati dal blocco della perequazione automatica delle pensioni per gli anni 2012 e 2013.

Sull’argomento, l’attuale Governo, per tentare di sanare l’illegittimità costituzionale del blocco ed evitare l’attivazione di contenziosi da parte dei pensionati interessati, ha approvato, con pagamento lo scorso mese di agosto, l’erogazione di una “tantum” che, sostanzialmente, non ha soddisfatto nessuno, sia perché in netto contrasto con quanto sentenziato dalla Corte Costituzionale, sia perchè ha ridotto in modo assurdo l’entità degli arretrati maturati dai pensionati.

Rispetto a questo quadro, il Sindacato Pensionati Italiani, in sintonia con le indicazioni del collegio legale dell’Inca, ritiene opportuno avviare, nei territori che lo decideranno, un numero di cause “mirate” in modo che, nel più breve tempo possibile, la magistratura possa pronunciarsi sul merito o comunque rimettere la materia alla Corte Costituzionale per un nuovo pronunciamento.

“Una situazione complessa – spiega Gerardo Barrella, segretario generale dello Spi-Cgil di Salerno, da affrontare con determinazione, ma anche all’insegna della saggezza e di tutte le informazioni necessarie per evitare che dopo il “danno arrivi la beffa”. Intanto – prosegue – il sindacato invita i pensionati, colpiti dal blocco della perequazione automatica delle pensioni, a recarsi presso le Leghe decentrate nei maggiori centri della provincia di Salerno, per avere tutte le notizie sull’argomento, ma anche per avviare con l’INPS le procedure legate ai fini interruttivi della prescrizione”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.