Polstrada Salerno lancia l’allarme per l’uso dei telefonini al volante

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
telefonino_autoLe statistiche indicano ormai in oltre il 50% la percentuale degli automobilisti che fa uso del telefono cellulare alla guida. Non solo per telefonare, ma anche per inviare e ricevere messaggi o e-mail, navigare in internet o usare le più disparate applicazioni. Un comportamento non solo vietato dal codice della strada, ma anche molto pericoloso, e causa di un numero crescente di incidenti stradali. Nella mattinata odierna gli agenti della Polizia Stradale di Salerno, diretti dal Primo Dirigente Dr.ssa Grazia PAPA, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo della circolazione stradale, teso alla repressione di questo fenomeno,  contravvenzionando a Salerno e sulle principali arterie stradali ed autostradali di questa provincia ben 132 automobilisti sorpresi a fare uso del telefono cellulare alla guida.

Nei loro confronti sono state comminate sanzione amministrativa di 161 euro, con decurtazione di 5 punti dalle rispettive patenti di guida. Va ricordato che nel caso la sanzione non venga pagata entro 60 giorni, la stessa praticamente raddoppia, passando a 323 euro. Inoltre se questi automobilisti incorreranno in un’altra contravvenzione per uso del telefonino alla guida nei prossimi due anni, scatterà per loro anche la sospensione della patente di guida da uno a tre mesi. Il suddetto servizio straordinario, effettuato anche con l’utilizzo di auto civetta e personale in abiti civili, continuerà per l’intera giornata odierna, e sarà ripetuto nelle prossime settimane.

Un vizio, quello dell’uso del telefonino, in continuo aumento e difficile da debellare. I numeri parlano chiaro: solo nell’ultimo anno le violazioni accertate sono aumentate di circa il 15%. Il profilo del contravventore è molto variegato, in quanto la percentuale dei giovani multati con un’età inferiore ai 30 anni non è molto diversa da quella degli ultrasessantenni. Netta la prevalenza dei contravventori di sesso maschile, l’85% circa del totale, rispetto a quelli di sesso femminile, pur volendo tener conto che la maggioranza degli automobilisti è proprio di sesso maschile.

Bisogna ricordare agli automobilisti l’estrema pericolosità dell’utilizzo dei telefoni cellulari mentre si è alla guida”, afferma la Dr.ssa PAPA. “Una pratica scorretta che mette a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri utenti della strada.” Questo fenomeno, secondo il Ministero dell’Interno, è diventata una delle principali cause degli incidenti stradali. Di qui l’attenzione della Polizia Stradale nella repressione di un comportamento tanto pericoloso.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. é I VIGILI CHE FANNO ? NIENTE!!!!! ANZI APRONO LO SPORTELLO (per farli scendere ) QUELLI IN DIVIETO DI SOSTA E DOPPIA FILA. é QUASI ORA CHE IL COMANDANTE DIA UNA MOSSA.

  2. onestamente le DONNE che camminano a 10km/h si fanno sgamare che sono intente col telefonino, mi capita quotidianamente di vederle addirittura scrivere.
    Si è sempre detto: DONNA AL VOLANTE PERICOLO COSTANTE! OGGI ANCORA DI PIU’-

  3. i vigili sono i primi a parlare a telefono mentre guidano e quando qualche giorno fa una pattuglia non mi ha fatto attraversare nonostante fossi sulle strisce pedonali con un passeggino alla mia mimica del cellulare quel gentiluomo al volante nonostante avesse una mano già impegnata col suo telefono è riuscito ad impegnare anche l’altra per mandarmi a quel paese…
    Vorrei fare i miei più vivi complimenti a questo signore!

  4. io da oggi inizierò a riprendere col mio telefonino tutti i vigili che parlano a cellulare quando guidano.. se la legge è uguale per tutti….

  5. Dovevate fare una statistica,bastava mettersi ad un angolo di strada è vi sareste accorti di quanto è diffuso questo fenomeno a dir poco Demenziale.

  6. bisogna dare l’esempio il resto solo chiacchiere. Io toglierei la patente per trenta giorni, oggi tutti i cell sono dotati di viva voce o mesaggio vocale. Pero’ mi viene spontaneo fare una domanda al responsabile della pol strada se ad un responsabile delle forze dell ordine lo beccjiamo al cell in moto e senza cintura in auto cosa dobbiamo fargli?

  7. Il problema è che la maggioranza delle persone e quindi anche degli automobilisti è maleducata e ignorante,solo così si può comprendere un fenomeno di malcostume alla guida così diffuso! Ci vorrebbero più controlli ordinari non straordinari ed occasionali come evidenziato nell’articolo…………..altrimenti ricominciamo punto e a capo

  8. Cari amici il parroco sull’altare come dice fate quello che vi dico e non fate quello che faccio, vi ho detto tutto.

  9. Occhio agli autisti di pulman con gli auricolari….o parlano al telefonoo ascoltano musica a tutto volume…tirate voi le conclusioni!

  10. in assenza di controllori seri ognuno fà come vuole e questo vale per tutti i corpi di polizia esclusi i cc

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.