Presentata a Salerno la FAI Marathon, evento promosso da FAI e gioco del Lotto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
FaiMarathonE’ stata presentata oggi presso l’Ente Provinciale al Turismo di Salerno la quarta edizione della “FAIMARATHON – Con il Gioco del Lotto e il FAI. Una Giornata FAI d’autunno alla scoperta di un’Italia diversa”, iniziativa nazionale in programma domenica 18 ottobre in 130 città italiane. L’evento è curato, per la prima volta, dai Gruppi FAI Giovani e realizzato grazie alla partnership con Il Gioco del Lotto a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva nel mese di ottobre. Saranno coinvolti nell’evento oltre 3.500 volontari e 500 saranno i siti artistici e culturali aperti al pubblico, tra questi alcuni monumenti restaurati con i proventi de Il Gioco del Lotto, come disposto dalla legge 23 dicembre 1996, n.662; dal 1998 al 2014 sono stati infatti realizzati oltre 600 progetti di conservazione e tutela del patrimonio artistico nazionale per un investimento totale di oltre 1 miliardo e 800 milioni di euro.

Nata come una passeggiata non competitiva a tappe, la FAImarathon quest’anno cambierà veste grazie alle visite guidate a contributo libero e permetterà ai partecipanti di vivere una giornata alla scoperta degli innumerevoli e preziosi luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni delle nostre città. In provincia di Salerno l’iniziativa avrà come scenario il complesso della Cattedrale di Sant’Andrea di Amalfi, vari plessi di un “Unicum” straordinario, itinerario di riscoperta di alcuni luoghi preziosi della città, normalmente poco accessibili o sconosciuti al pubblico. Durante l’evento, realizzato con il patrocinio della Provincia e del Comune di Amalfi, sarà possibile visitare: la Basilica del Crocifisso, il Chiostro del Paradiso, la Cripta di Sant’Andrea e altri luoghi ancora. Gli elenchi completi sono consultabili sul sito www.faimarathon.it.

“Il Gioco del Lotto fin dalle proprie origini ha sempre avuto un rapporto strettissimo con l’arte e la cultura, la Fontana di Trevi è solo uno dei monumenti costruiti proprio con i proventi de il Gioco del Lotto, e la partnership con il Fai nasce da questa forte unità d’intenti e continua da 4 anni– ha affermato Enrica Ronchini, direttore relazione esterne Lottomatica – La FAI Marathon è cresciuta di anno in anno come una grande iniziativa popolare, divertente, aperta a tutti e mirata a mettere l’arte e la bellezza a disposizione del maggior numero possibile di persone. E ‘ un evento che si sposa perfettamente con il nostro obiettivo di favorire un approccio diverso alla bellezza e al rispetto del nostro patrimonio, da condividere e trasferire alle giovani generazioni perchè quei tesori costituiscono il cuore e l’identità dell’Italia”.

Hanno collaborato all’evento: Associazione albergatori di Amalfi, Arcidiocesi di Amalfi e Cava de’ Tirreni, Curia Arcivescovile di Amalfi (Don Luigi Colavolpe e Luigi Carrano, Direttore del Museo Diocesano), Luigi Amendola (Priore della Congrega dell’Addolorata) e il Centro di cultura e storia Amalfitana. Il 18 ottobre i giovani del FAI proporranno una loro selezione delle bellezze nascoste del nostro Paese con itinerari a tema e aperture di luoghi che si “celano” ai nostri occhi nella vita quotidiana: palazzichieseteatrigiardinicortilispesso inaccessibili al pubblico, a volte poco conosciuti oppure appena restaurati.

La lista delle tappe di Amalfi (SA) della FAI MARATHON – CON IL GIOCO DEL LOTTO E IL FAI – UNA GIORNATA FAI D’AUTUNNO ALLA SCOPERTA DI UN’ITALIA DIVERSA”

Gli elenchi completi sono consultabili sul sito www.faimarathon.it 

AMALFI (SA)

Il complesso della Cattedrale di Sant’Andrea: vari plessi di un “Unicum” straordinario  

Basilica del Crocifisso/ Museo Diocesano. Sorse probabilmente nel IX secolo intorno ad una più piccola chiesa paleocristiana: della struttura originaria restano la navata centrale e quella meridionale, sovrastata dagli antichi matronei, mentre quella settentrionale fu in gran parte demolita quando fu costruito il Chiostro. Di grande interesse gli affreschi delle superstiti cappelle bassomedievali raffiguranti i S.S. Cosma e Damiano e fra Gerardo Sasso di Scala, fondatore dell’Ordine dei Cavalieri di San Giovanni.

Chiostro del Paradiso. Fatto costruire nel 1268 dall’arcivescovo Filippo Augustariccio, fu adibito a cimitero della nobiltà amalfitana. Col termine “paradiso” si indicava infatti nel Medioevo un luogo di sepoltura collegato ad una chiesa importante e delimitato da un portico. Il complesso architettonico, uno dei principali esempi del romanico amalfitano, è costituito da un quadriportico coperto con volte a crociera e presenta lungo le pareti esterne archi intrecciati di stile moresco, che scaricano su coppie di colonnine marmoree con capitelli a stampella.  

Per qualsiasi informazione sul Gioco del Lotto è possibile cliccare suwww.giocodellotto.it e la pagina Facebook Il Gioco del Lotto.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.