Niente torri al Crescent, l’Autorità Portuale chiede i danni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
14
Stampa
piazza_liberta_crescentLa mancata realizzazione della Torre del Crescent che avrebbe dovuto ospitare la nuova sede dell’autorità portuale diventa oggetto di contenzioso legale con l’Autorità Portuale che ora chiede i danni. A scriverlo le Cronache del Salernitano oggi in edicola ed a firma di Andrea Pellegrino. La richiesta è contenuta nel ricorso presentato dal legale dell’ente, Barbara Pisacane, nel quale si chiede l’annullamento dell’ultima variante che prevede un ridimensionamento – sia pure parziale – del progetto. Nel mirino finiscono così la Soprintendenza di Salerno e il Comune, al quale vengono contestate le autorizzazioni paesaggistiche e la mancata partecipazione dell’Autorità Portuale ai due tavoli convocati dall’ex soprintendente Gennaro Miccio prima della firma del nuovo parere. «La mancata partecipazione dell’Autorità portuale di Salerno – scrive Pisacane – non ha consentito alla stessa di esercitare preventivamente sul piano amministrativo la difesa delle proprie ragioni. Le torri T2 e T4 costituivano l’elemento tangibile della rilevanza pubblicistica dell’intervento. Di fatto, allo stato, l’intervento Crescent è un intervento prettamente privato».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

14 COMMENTI

  1. Come da soggetto, i danni dovrei chiederli io come cittadino per gli sprechi e le super tasse a Salerno di cui una delle maggiori cause è il Crescent voluto da De Luca e compari sinistronsi.

  2. Dite sempre la stessa cosa.
    Pezzenti, avidi, meschini, ipocriti e xenofobi.
    Evasori fiscali come il vs/capo.
    Ci vuole una patrimoniale altro che tasse.

  3. I danni li deve pagare personalmente De Luca a tutta la città.
    Bisogna costituirsi parte civile, nel processo se c’è ancora la possibilità.
    Ha ingannato l’autorità portuale, la capitaneria di porto, il demanio, ha tentato di far passare per opera pubblica un condominio privato, ha lottizzato suolo demaniale, ha fatto abbattere l’istituto nautico con l’inganno, le modalità le ho appreso in questi giorni!
    Reati di falso ideologico e abuso di potere e d’ufficio per i quali è imputato nel processo in corso, oltre al danno paesaggistico e ambientale!

  4. Ma solo ora l’Autorità Portuale si accorge di avere subìto i danni di cui si lamenta?
    Forse era distratto dalle … cure dello scalo marittimo, che pure avrebbe bisogno di maggiori attenzioni, specialmente per quanto riguarda le infrastrutture.

  5. Rita ci manchi su forza inizia il tuo delirio( ventennio.cementificazione.sacco di salerno.emerito eccc.).
    SIAMO IN PENSIERO!!!!

  6. Sono sicurissimo che a breve il nostro comune si troverà in guai seri,troppe cose dubbie,il tempo sarà giudice.

  7. Troppo tardi se ne accorgono!!
    È perchè solo ora vengono allo scoperto e avanzano richiesta di risarcimento danni??

  8. Rita ormai si sostituisce pure alla magistratura! e da prendere in seria considerazione, per il suo bene, il bel TSO!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.