Salernitana con la difesa colabrodo, la seconda peggiore in B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
sal-spe80Con dodici reti incassate in sette partite, quella della Salernitana è la seconda peggiore difesa della serie B, in condominio con l’Avellino. A far peggio è riuscito solo il Como che di gol ne ha subiti 14. Ad influire pesantemente sul dato poco positivo ci sono le quattro sberle prese nell’ultima gara esterna, quella di Crotone, ma in ogni caso i numeri dimostrano che la Salernitana deve necessariamente migliorare il rendimento difensivo. Riflettori puntati, dunque, sul pacchetto arretrato che, però, ha dovuto fare i conti in queste prime sette partite anche con una serie di cambi, spesso forzati, perché dettati dall’emergenza. Mettendo da parte l’infortunio nel pre-campionato di Tuia, finito al tappeto alla prima di Coppa contro il Pisa, la Salernitana in campionato difficilmente ha avuto la possibilità di presentarsi sul rettangolo di gioco con lo stesso assetto difensivo.

Orfana di Colombo sull’out destro nelle ultime due partite, già in precedenza la retroguardia granata è andata incontro a diversi cambiamenti. Soltanto nelle prime due gare contro Avellino all’Arechi e Brescia al Rigamonti, la Salernitana si è presentata in campo con gli stessi uomini (Lanzaro e Schiavi coppia centrale, Colombo e Franco terzini). Con lo Spezia, per scelta tecnica, Rossi a sinistra è stato preferito all’ex del Perugia. A Pescara è cambiata la coppia centrale con Trevisan chiamato in causa al fianco di Lanzaro, in quealla circostanza non al meglio della forma. Situazione analoga si è verificata contro la Ternana, quando a finire fuori è stato Schiavi, perché squalificato. A partire dalla sfida di Crotone, poi, Torrente si è ritrovato a dover ovviare all’assenza di Colombo. In Calabria è toccato a Pollace sostituirlo.

Poi l’under laziale è stato messo da parte e contro il Trapani è stato dirottato Lanzaro a destra di una difesa inedita in cui Schiavi e Trevisan hanno formato la coppia centrale e Rossi è stato chiamato in causa per fra fronte all’assenza di Franco per squalifica. La retroguardia granata, in pratica, ha subito una serie di cambiamenti in questo avvio di stagione e chissà che anche queste continue modifiche non abbiano finito per influire sul pessimo rendimento. Nel frattempo il rinforzo di gennaio della difesa granata sta scaldando i motori in vista del rientro: Alessandro Tuia ieri ha pubblicato un video su fb per mostrare i progressi del suo percorso di recupero. Il suo obiettivo è quello di tornare a disposizione a dicembre per mettersi alla prova in Coppa Italia, prima di tornare a dare il suo contributo anche in campionato nel girone di ritorno…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.