Coda, il bomber triste lascia il campo dopo il cambio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa

DELUSIONE CODA578_risultatoMassimo Coda tolto dalla mischia al 10′ minuto del secondo tempo. Un cambio che Coda non ha gradito. Testa bassa l’attaccante si è diretto verso gli spogliatoi senza alzare lo sguardo verso la panchina e verso il mister. Coda non ha gradito. Al suo posto Milinkovic. Un cambio che non è sembrato indovinato anche perché con la Salernitana sotto di un gol e con Coda alla ricerca della rete e della condizione era più logico tenerlo in campo che sostituirlo. Ad ogni modo prosegue il mal di gol della Salernitana. Anche a Chiavari zero reti per gli attaccanti granata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

9 COMMENTI

  1. Coda e Schiavi tornatevene nella vostra Cava de Tirreni, ma poi Coda bomber di cosa se non ha mai giocato in serie B? Schiavi è uno squallore in difesa l’anno scorso per poco non ha mandato il Catania in serie C poi sappiamo come ha fatto a salvarsi con Pulvirenti,. Terracciano che fa le papere e rimane immobile, almeno Strakosha si lancia sul pallone sui calci piazzati non trattiene il pallone ma si lancia, Terracciano è inguardabile oltre che moscio come na mozzarella casertana comm a iss.

  2. A Salerno il migliore in campo e’ sempre quello che non gioca. Ma finitela con Gori, Calil ecc., ormai sono il passato. Sabato dobbiamo essere ancora di piu’ allo stadio ad incitare la squadra. I conti si faranno alla fine, ora quel che conta e’ salvare la categoria. Forza Salernitana

  3. Coda bomber triste? Ci sono almeno due parole sbagliate: non è un bomber e non credo proprio sia triste visto il lauto salario che percepisce. Coda è il tipico mistero del calcio: mai decisivo, attaccante che è stato mandato via da tutte le squadre di lega pro in cui ha giocato dopo un anno e non ha segnato mai più di un pugno di gol. Poi arriva il Parma, che metteva sotto contratto anche nonna papera, e di punto in bianco diventa un campione solo perché va in doppia cifra nel campionato del dopolavoro ferroviario…A me sembra che questo giocatore di forte ha solo il procuratore e che questa vicenda sia emblematica di come il mercato della Salernitana lo si è fatto con il lavorio più che con il lavoro.

  4. D’accordo con Antonio …non pensiamo sempre al passato, dando per scontato che chi è andato via avrebbe fatto meglio …ragazzi dobbiamo crescere anche noi come tifosi se vogliamo davvero che la Salernitana resti stabilmente in B e, magari, ci regali la possibilità di sognare di nuovo la massima serie …siamo pazienti, non ci facciamo guidare emotivamente dai giornalisti salernitani (spesso personaggetti) e tifiamo sempre FORZA SALERNITANA!!! 😉

  5. Fatemi capire… Io scrivo che le offese sono brutte, semplicemente dissociandomi, e voi censurate? Allora meglio scrivere frasi violente ed offensive…? Vabbè … Ho capito.!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.