“La scoliosi nel bambino”, ne parla lo specialista Francesco Forte

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Logo_Gruppo_ForteLa scoliosi è una malattia che provoca delle deformazioni tridimensionali dello scheletro, con inclinazione laterale permanente della colonna vertebrale, alla quale conseguono gravi alterazioni estetiche (gibbo) e funzionali e nei casi più gravi  una riduzione della capacità respiratoria.  La maggior parte delle scoliosi sono considerate idiopatiche, cioè di origine sconosciuta.

La scoliosi idiopatica è familiare e il rischio di avere una scoliosi nei figli di un genitore scoliotico è del 30% e tale rischio sale al 50% se entrambi i genitori sono scoliotici. È’ quindi molto importante che i genitori facciano controllare tutti i propri figli, in particolare all’inizio della pubertà ( tra i 9 e 14 anni). La scoliosi è una malattia evolutiva e si aggrava in corrispondenza della pubertà, cioè nel periodo di maggior crescita  staturale e continua ad e aggravarsi fino alla maturazione ossea.

La cosa fondamentale è che i genitori osservino con attenzione la schiena e la postura dei propri figli, soprattutto durante lo sviluppo. Può succedere infatti che una scoliosi lieve passi inosservata per anni, finchè dopo una giornata al mare o alla prova di un abito o dopo una visita medico sportiva, i genitori si accorgano che la schiena dei propri figli è stranamente curva o le spalle e i fianchi  asimmetrici. In questi casi è importante rivolgersi immediatamente al proprio pediatra di famiglia, il quale riscontrata la scoliosi, consiglierà di rivolgersi ad un centro specializzato nella cura della scoliosi, dove il piccolo paziente verrà preso in carico da un medico specialista  della colonna, che generalmente è il fisiatra o l’ortopedico.

scoliosiIn caso di scoliosi lieve, è utile la sola fisiokinesiterapia (ginnastica “correttiva”). Se nonostante la ginnastica correttiva, la scoliosi si dimostra evolutiva o se la deformazione ha già superato una certa soglia di gravità, occorre indossare un corsetto o busto. Solo nei casi più gravi si renderà  necessario un intervento chirurgico. Tutte le scoliosi, anche le più gravi, sono state delle piccole curve: se interveniamo con le cure adeguate, quando sono ancora lievi, ben difficilmente si renderà necessario ricorrere a terapie lunghe, lesive e non sempre soddisfacenti. E’ utile svolgere, come complemento alla ginnastica correttiva, anche delle attività di tipo sportivo.

Ma in nessun caso lo sport può sostituirsi alla ginnastica  medica posturale. E’ importante ricordare un luogo comune oramai sfatato da tempo: quello del nuoto, come terapia della scoliosi. E’ bene tuttavia precisare che tutte le attività motorie, comprese quelle asimmetriche, quali il tennis, la scherma e  la ginnastica artistica, la ritmica e la danza, non sono mai dannose se praticate in forma amatoriale due o tre volte alla settimana. Tuttavia, quando è possibile scegliere, è meglio praticare sport in carico e che non mobilizzano eccessivamente la colonna, come pallavolo, basket, atletica, pattinaggio,calcio, perchè sviluppano la muscolatura antigravitaria e sollecitano le reazioni di equilibrio.

Dr Francesco Forte

Specialista Fisiatra

Direttore Centro Scolisi GruppoForte Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.