L’Amministrazione Comunale in aiuto delle classi disagiate con i bonus Enel e Gas

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Mercato_San_Severino_Palazzo_Vanvitelliano“Facilitazioni per i nuclei familiari disagiati e numerosi attraverso la concessione dei bonus per l’elettricità e per il gas”. Lo dice l’assessore alle Politiche Sociali, nonché vice sindaco, Angelo Zampoli. “Circa milletrecento le pratiche annue nel 2013 ed altrettante nel 2014: il segnale – precisa Angelo Zampoli – di una particolare e dovuta attenzione per le famiglie in difficoltà, grazie all’impegno dell’Ufficio Politiche Sociali. Un obiettivo costante dell’Amministrazione Comunale, considerato il particolare momento di difficoltà dovuto alla contingenza economica. I bonus per l’energia elettrica e per il gas, elargiti ai nuclei familiari che rispondono ai requisiti previsti, costituiscono un aiuto che, in parte, alleggerisce il carico economico delle famiglie in affanno”.

“Lo sconto – prosegue il vice sindaco – è già previsto nella fatturazione della bolletta per cui l’utente , piuttosto che ricevere un rimborso, paga già un importo decurtato. Hanno diritto a questo taglio le famiglie numerose ed i nuclei che non superano il reddito annuale di euro 7.500,00”. “L’azione amministrativa a sostegno delle fasce deboli – conclude Zampoli – prosegue e si rafforzerà proprio in considerazione delle evidenti difficoltà che parte della Comunità si trova ad affrontare per far fronte alle aumentate esigenze che derivano dagli attuali ritmi sociali.

La famiglia è al centro della nostra attenzione e, nonostante i tagli operati dallo Stato, ci adoperiamo, attraverso una equilibrata programmazione degli interventi, affinchè non manchi ad essa il sostegno che assicuri loro condizioni di vita decorose. Numerosi nuclei familiari hanno ricevuto il bonus per l’energia elettrica e per il gas e, siamo sicuri che, anche se questi aiuti non risolvono le problematiche complesse di una famiglia, rappresentano, però, insieme ad altre facilitazioni, che ci sforziamo di assicurare, un contributo significativo alla spesa”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Lorenzo Napoli Sono contento che i nuclei familiari in difficoltà ricevano questo sostegno, ma voglio ricordare che questo sostegno è possibile non perchè una amministrazione decide di dare soldi ai nuclei familiari in difficoltà, ….ci mancherebbe pure questo. Questo è possibile perchè c’è chi ancora paga le tasse. A mercato s.severino in particolare c’è meno del 50% dei residenti che paga regolarmente le tasse, e quelli che le pagano lo fanno con molta difficoltà. Il Comune, ..l’Amministrazione potrebbe fare almeno di “inseguire” con il fucile queste persone perchè paghino ancora di più, ne tantomeno è pensabile che si facciano altri debiti per dar sostegno a chi oggi è in difficoltà.Si può invece pensare di aver più rispetto per chi oggi paga le tasse per servizi che non riceve e a beneficio di chi è in difficoltà. Si può pensare di fare come si fa da altre parti (non italia): chi riceve un contributo al sostegno familiare è chiamato a ricambiare questo aiuto con lavoro, …qualsiasi. Chi riceve oggi “a gratis” sostegno dal comune, lo riceve grazie a chi paga le tasse e per questo dovrebbe ricambiare con piccoli impegni come la sistemazione di aiule pubbliche, la pulizia di strade e/o spazi pubblici. …non è una umiliazione quella che si vuole dare, …per me è più umiliante prendere soldi in cambio di nulla. ….Questa è una proposta e una puntualizzazione: ringraziamo per una volta chi paga le tasse e evitiamo (sopratutto politici locali) di farci grandi con i soldi dei contribuenti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.