Cava de’Tirreni: sversava rifiuti illecitamente, “beccato” cittadino dalle telecamere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Comando_Polizia_CavaA Cava de’Tirreni sempre alta l’attenzione dell’Amministrazione Servalli sull’Igiene Urbana e l’Attività della Polizia Locale, questa settimana, si è concentrata sulla frazione Sant’Arcangelo e in località San Giuseppe al Pozzo. Nella frazione Sant’Arcangelo, grazie alle riprese delle telecamere mobili, è stato sorpreso un cittadino mentre sversava in maniera indiscriminata rifiuti non selezionati; in località San Giuseppe al Pozzo, invece, le verifiche eseguite a bustoni di spazzatura lasciati sulla strada hanno condotto gli agenti del Nucleo di Polizia Ambientale, all’individuazione di una attività commerciale. In entrambi i casi è stata elevato un verbale con ammenda da 500,00 euro.

“Ci rendiamo conto che ci vuole tempo per infondere una rinnovata cultura della raccolta differenziata – afferma l’assessore all’Igiene Urbana, Nunzio Senatore – ma risultati si iniziano a vedere. La sanzione da 500,00 euro non deve essere vista come l’arma di repressione, ma uno strumento per far ricordare ai cittadino l’osservanza delle regole e per mantenere sempre viva l’attenzione”. Durante la scorsa settimana, l’attività della Polizia Locale, oltre al controllo della viabilità (127 multe) anche attraverso l’utilizzo dell’autovelox, è stata indirizzata al contrasto dell’affissione abusiva con la verbalizzazione di tre attività di promozione turistica in corso Mazzini e corso Umberto I, e all’accertamento di occupazione di suolo pubblico che hanno portato all’elevazione di tre sanzioni a carico di pubblici esercizi e attività commerciali in piazza Vittorio Emanuele III, viale Marconi e viale Garibaldi.

Una squadra dei volontari della Protezione civile cavese, di quindici giovani, con cinque automezzi con moduli idrogeologici, è operativa nella cittadina beneventana di Paupisi. I volontari stanno soccorrendo la popolazioni sinistrata, aiutando a liberare la zona da detriti e colate di fango.

                                                                                                                          

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. gli dovete amputare le mani e gettarle nell’umido.
    Se recidivo amputate pure le gambe.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.