Regione Campania: approvato il Ddl riordino funzioni amministrative non fondamentali delle Province

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
consiglio_regione_campania_giuntaIl Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio,  ha approvato  (42 presenti, 28 favorevoli e 14 astenuti)  il Ddl “Disposizioni sul riordino delle funzioni amministrative non fondamentali delle province in attuazione della legge 7 aprile 2014 n. 56 e della legge 23 dicembre 2014 n. 190, ad iniziativa della Giunta regionale (Presidente De Luca, Assessori D’Alessio e Palmeri), che detta disposizioni finalizzate al riordino delle funzioni amministrative esercitate dalle Province, quali enti di area vasta, e dalla Città Metropolitana di Napoli, in attuazione dell’art. 1 comma 89 della Legge 7 aprile 2014 n. 56 (Disposizioni sulle Città Metropolitane, sulle Province,sulle Unioni e fusioni di Comuni).

“Siamo tra le prime otto regioni in Italia ad approvare la legge entro il termine del 31 ottobre – ha ricordato l’assessore regionale alle Risorse Umane e al Lavoro, Sonia Palmeri, intervenendo in Aula. Il ddl ha tre pilastri principali – ha sottolineato -:  la salvaguardia del livelli occupazionali di oltre 300 dipendenti delle ex Province che, attraverso intese successive tra gli enti interessati, saranno riallocati in un’ottica di efficientamento del servizio cittadino; la semplificazione delle procedure amministrative e la partecipazione condivisa con gli enti locali e con le organizzazioni sindacali.  La Campania – ha aggiunto l’assessore Palmeri – con questo provvedimento legislativo, procedendo sulla linea della concretezza dettata dal presidente De Luca, dimostra ancora una volta di aver intrapreso una strada nuova, quella della dignità e della rappresentatività sui tavoli nazionali

“L’approvazione del Ddl sul riordino delle Province da parte del Consiglio Regionale – dichiara il Presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca – è un risultato importante che dà serenità a centinaia di dipendenti delle Amministrazioni provinciali e nel contempo definisce in maniera razionale le funzioni amministrative e le competenze degli enti. La Regione impegna oltre 12 milioni di euro con fondi del proprio bilancio per l’assorbimento del personale. Un altro passo decisivo verso lo snellimento delle procedure amministrative e la semplificazione. Ora occorre definire rapidamente, in collaborazione con il governo,  il ruolo della Polizia Provinciale”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.