Regione Campania entra nell’ Aeroporto,  giovedì se ne parla a Palazzo Santa Lucia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
volo da salernoL’obiettivo è trasformare l’Aeroporto Costa d’Amalfi in uno scalo d’eccellenza capace di ospitare fino a 4 milioni di passeggeri all’anno.  Numeri  che passano soprattutto per il prolungamento della pista, intervento necessario per far decollare aerei di grandi dimensioni e ospitare quante più compagnie possibile. E mentre nei giorni scorsi la Travel Before ha confermato la sua presenza a Salerno inserendo anche Milano Malpensa, Malta e l’isola di Ibiza tra le mete, la Regione Campania si prepara ad entrare nella gestione dello scalo cosa già fatta dalla Regione Basilicata. Giovedì a Napoli importante riunione di Giunta  per il rilancio dello scalo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Si, bene così . Da cittadino gradirei fortemente completamento palazzetto dello Sport . Per quanto riguarda il Crescent pare che siamo alle battute conclusive. Ci vorrebbe adesso un approfondimento su un gruppo di potere che ha bloccato una opera che può piacere o no, ( sec me poteva essere più bella e proporzionata) ma che nn ha nulla di abusivo. Ma che ha mandato a casa centinaia di lavoratori, privato una cittadinanza che aveva accettato e gradito la trasformazione urbana, dissanguato dei costruttori tutto sommato onesti e certamente nn in odore di camorra, distrutto operatori che avevano investito sulla piazza…. Ma come si fa??? Ok , si devono pagare degli altri oneri edificatori. Ma un PM che faccia una inchiesta sul falso idealismo ambientalista deve esserci. Nn credo che dietro ci siano soltanto quelli cui si è sottratto il panorama. C’è dell’altro.!

  2. Si, bene così . Da cittadino gradirei fortemente completamento palazzetto dello Sport . Per quanto riguarda il Crescent pare che siamo alle battute conclusive. Ci vorrebbe adesso un approfondimento su un gruppo di potere che ha bloccato una opera che può piacere o no, ( sec me poteva essere più bella e proporzionata) ma che nn ha nulla di abusivo. Ma che ha mandato a casa centinaia di lavoratori, privato una cittadinanza che aveva accettato e gradito la trasformazione urbana, dissanguato dei costruttori tutto sommato onesti e certamente nn in odore di camorra, distrutto operatori che avevano investito sulla piazza…. Ma come si fa??? Ok , si devono pagare degli altri oneri edificatori. Ma un PM che faccia una inchiesta sul falso idealismo ambientalista deve esserci. Nn credo che dietro ci siano soltanto quelli cui si è sottratto il panorama. C\’è dell\’altro.!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.