Avvio Salernitana all’insegna della jella, ma non è solo colpa della sfortuna

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
salernitana_trapani_58Sfortuna, un corno! Nel senso che, per allontanare la sfiga necessita un corno, da regalare subito a mister Torrente che in undici partite di campionato ha già dovuto fare i conti con diverse avversità, nubi di piombo che si addensano sul capo di una Salernitana che ha forza e carattere ma non gli auspici della Dea Bendata. Il pareggio col Perugia, il terzo consecutivo, dopo tre sconfitte di fila la dice lunga sul momento dei granata. Incapaci di vincere ma anche di fronteggiare gl infortuni in serie alla coppia di centrali difensivi dove l’unico superstite è il brasiliano Empereur e con alle viste la delicata sfida di Bari contro un attacco a cinque stelle.

Insomma, per i granata è un avvio all’insegna della jella, ma quella prima o poi becca tutti. Forse meglio prima che poi, diranno quelli che preferiscono vedere il bicchiere mezzo pieno. Episodi e acciacchi che hanno fatto precipitare l’autostima e la fiducia nei propri mezzi. Ed è su questo che il mister dovrà lavorare per tirare fuori dal pantano la Salernitana. La classifica è meno brutta di come appare. E’ sufficiente una vittoria per ritornare in posizioni meno pericolose. Una sconfitta, invece, ti fa sprofondare nel baratro.

E’ questa la serie B con il suo treno infinito di partite che obbligano ogni squadra ad avere una lista di under molto lunga e di qualità per fronteggiare le avversità del campionato. Proprio questo manca alla Salernitana. Giovani validi da mandare nella mischia in caso di assenza dei big o dei presunti titolari. Piangere sul latte versato ora non serve a nulla. Diventa però fondamentale ritrovare l’appuntamento con i tre punti per dare un calcio alla crisi e perché no anche alla jella.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ma quale iella. Peccato che Somma si è accasato a Latina. Ci rimane pur sempre il grande Delio Rossi.

  2. Non è la iella, è il cavaliere nero Fabiani. Adesso il grande dg sta trattando anche Bernardini, indagato per la presunta combine in Livorno – Catania…..se poi lo squalificano e ci ritroviamo un altro peso morto a monte ingaggi tipo Coda, Perrulli, Schiavi, Rossi, Pestrin etc etc, sarà la iella.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.