Assenteismo al Ruggi, minacce al sindacalista che aveva denunciato tutto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
pronto_soccorso_salerno_inaugurazione_caldoro_de_luca_21Minacce e intimidazioni a Giuseppe Cicalese il sindacalista che con le sue denunce aveva dato indirettamente il via all’inchiesta della Procura che ha poi scoperto lo scandalo assenteismo al Ruggi. A darne notizia il quotidiano Il Mattino oggi in edicola. Il sindacalista sarebbe stato avvicinato, più volte, da alcuni sconosciuti all’interno dell’ospedale, che lo avrebbero minacciato ripetutamente. Sulla questione si registra anche il pensiero del presidente Bruno Ravera che nell’esprimere solidarietà al sindacalista parla di licenziamento per i fannulloni sposando in pieno l’input del Ministro Madia che vuole cacciare via gli assenteisti dalle struttura pubbliche.

Intanto al Ruggi si respira un clima teso – sempre stando a quanto riporta il quotidiano Il Mattino oggi in edicola – . I vertici dell’azienda ospedaliera universitaria avrebbero proposto al sindacalista il trasferimento a Napoli, ma al momento questa resta ancora una ipotesi.

Lo scandalo, come è noto, nasce da un accertamento sulla «esagerata presenza di lavoratori in orario di straordinario», partito dalla segnalazione, inoltrata alla direzione generale dell’azienda ospedaliera, dal sindacalista della Cisl Giuseppe Cicalese.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Chiaramente “l’illegalità” e del sinacalista……. mica di chi faceva i caxxi propri alla faccia di chi gli paga gli stipendi….

  2. Come volevasi dimostrare in questo paese non puoi fare il tuo dovere e farlo significa andare contro-corrente e “rischiare” anche queste situazioni…….. solidale con il sindacalista concordo con il ministro Madia sul licenziamento immediato del truffatore ma aggiungerei anche di chi e preposto ai controlli.

  3. Noto non con molta meraviglia vista lo scenario dei commenti, la grande partecipazione popolare circa l’avvistamento del gagliardetto della Salernitana in una nota serie televisiva, e la assoluta assenza di commenti su un episodio cosi grave, anche se non è una novità , circa la denuncia del sindacalista a proposito dell’assenteismo all’Az. Ospedaliera, forse e prorprio il fatto che non essendo una novità non ci si fa più tanto caso, Ragionateci sopra e provate a chiudere gli occhi ed a pensare come dovrebbe essere e come ci si sentirebbe se questo in una società civile non avvenisse,con cordialità saluto tutti

  4. e ci mancherebbe pure che non lo fossi; però per un Cicalese che denuncia ce ne sono altri nove che mangiano…e fanno comunicati e scioperi a favore della categoria, (vedi Via Nizza). Cosa voglio dire? Che la solidarietà spiccia…su internet…è facile da regalare ma NON SERVE !! Servono i fatti concreti, le decisioni, le denunce nero su bianco. Il resto è aria fritta. O noi, maggioranza di persone per bene (siamo ancora maggioranza…?) decidiamo di morire una volta sola, e non tutti i santi giorni….o siamo già morti! Sono stato chiaro adesso, Antonio?
    E ancora bravo a Cicalese, e a quelli come lui; e ricordate che i sindacalisti sono come le dita della mano….non sono tutte eguali! Come tutti noi, operai, imprenditori, preti, padri di famiglia, ..MAGISTRATI…etc etc

    cavalluccio di mare

  5. X antonio

    Il gagliardetto è una foto, quindi testimonianza palese. Il resto è sarebbero o avrebbero.

    Lo stesso giornale, poi, ha scritto che i fannulloni sono tornati a lavorare. Sarà condizionale anche questo?

  6. Naturalmente adesso il problema è il sindacalista e quindi lo trasferiscono a Napoli, mentre i fannulloni torneranno regolarmente ai propri posti di lavoro. W L’ITALIA

  7. vergogna vergogna…….tutto questo non si puo\’ vedere e non si puo\’ sentire ne tanto meno leggere. Sindacalista trasferito, fannulloni gia\’ in servizio, ma dove vogliono arrivare, il problema principale e che nessun sindacalista presente in azienda ha speso una parola in merito, chissà come mai la sindacalista dai capelli rossi adesso non apre bocca(M.C.). I sindacalisti nella mia azienda sono i primi che lavorano perchè devono essere dare l\’esempio….la sindacalista dai capelli rossi stipendiata OO RR ruggi d\’aragona non ha mai messo una mano su un paziente vergogna……e poi tanti giovani che vogliono tornare a casa come me deve leggere queste cose alle 5:00 del mattino mentre va a fare il suo dovere e come non ti vuole andare di traverso il caffè se cosi possiamo chiamare sta ciofeca che fanno al norde……… jat a faticà

  8. devono essere licenziati tutti a fare retromarcia….TUTTI: nessuno escluso!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.