Castel San Lorenzo: adesione al Banco Alimentare per aiutare le famiglie in difficoltà

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

generi_alimentariDare un piccolo sostegno alle famiglie in difficoltà, che sono sempre più numerose a causa della crisi che non accenna a diminuire: è questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di Castel San Lorenzo, retta da Gennaro Capo, che ha aderito alla proposta dell’associazione Banco Alimentare Campania onlus, per dare una mano a diversi nuclei familiari alle prese con difficoltà economiche legate al delicato momento storico che tutti stiamo vivendo. L’iniziativa del Banco Alimentare prevede la fornitura gratuita di aiuti alimentari a 40 famiglie che si trovano in condizioni di particolare disagio, permettendo loro di avere un piccolo ma significativo aiuto per affrontare la quotidianità.

In linea con una politica sempre attenta ai bisogni delle fasce deboli, nonostante le problematiche di tipo finanziario che coinvolgono anche gli enti, il comune di Castel San Lorenzo ha aderito con convinzione all’iniziativa, anche per dare continuità al lavoro che è stato posto in essere negli ultimi anni per cercare di individuare i bisogni della comunità, e per cercare di affrontare il disagio, nonostante la scarsità di mezzi a disposizione per farlo.

“Il banco alimentare è un’ottima opportunità di aiuto per le famiglie che vivono una condizione di disagio – commenta l’assessore alle Politiche Sociali, Fiorenzo Valletta – Purtroppo come amministrazione vorremmo fare di più per risolvere i problemi delle famiglie ma come noto anche gli enti locali spesso non hanno le possibilità per fare tutto ciò che si vorrebbe. Quindi siamo soddisfatti di aver aderito all’iniziativa che consente a tante famiglie del nostro paese di avere un aiuto concreto”.

I cittadini interessati, che abbiano una dichiarazione ISEE inferiore o pari a 5mila euro, possono presentare domanda al comune entro il 15 dicembre, utilizzando l’apposito modello da ritirare presso l’ufficio ragioneria della casa comunale. Unitamente all’istanza dovranno presentare la fotocopia del documento di identità in corso di validità, la fotocopia del codice fiscale, la certificazione ISEE per l’anno 2015 – valore d’imposta 2014, oltre ad altra documentazione necessaria per una più equa valutazione delle condizioni di disagio, come meglio indicato nella deliberazione di giunta comunale n. 107 del 30 ottobre 2015.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.