I fatti del giorno: martedì 10 novembre 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiDOPING DI STATO, RUSSIA RISCHIA SOSPENSIONE DA GARE ATLETICA
CHIESTO STOP PER 2 ANNI DA AGENZIA MONDIALE WADA

L’agenzia mondiale antidoping Wada ha chiesto alla federatletica
internazionale Iaaf di sospendere per doping la Russia per due
anni da tutte le gare di atletica, comprese le Olimpiadi di Rio.
Secondo un rapporto della Wada, basato su un anno di indagini,
il centro analisi di Mosca avrebbe manipolato sistematicamente i
campioni. I servizi segreti russi avrebbero gestito direttamente
i test alle olimpiadi invernali di Sochi. La Wada chiede la
radiazione di 5 atleti, 4 allenatori e un dirigente. Per Londra
2012 parla di “giochi sabotati”. La Russia respinge le accuse e
parla di un rapporto con “motivazione assolutamente politica”.
—.

RENZI, FALLITA LA DOPPIA SPALLATA DA DESTRA E SINISTRA
“BASTA CON CHI VUOLE BLOCCARE SEMPRE, AVANTI FINO AL 2018”

“Salvini voleva bloccare il Paese, una parte della sinistra
bocciare le riforme: la doppia spallata non ha funzionato.
Andiamo avanti, da qui al 2018”. Lo ha detto Matteo Renzi da
Riad in Arabia Saudita, dove ha inaugurato una metropolitana
costruita da imprese italiane, commentando il weekend scandito
dalla nuova “cosa” rossa e dalla destra riunita a Bologna.
“Basta con le polemiche – ha aggiunto Renzi – basta con chi
vuole bloccare sempre e comunque tutto. L’Italia è ripartita,
dopo tante difficoltà: è il momento di renderla sempre più
solida nel mondo”.
—.

SAN SUU KYI TRIONFA IN BIRMANIA, NDL HA 70%
RISULTATI DEFINITIVI SOLO FA UNA SETTIMANA

I risultati arrivano col contagocce, ma hanno una direzione
precisa: un trionfo per la ‘Lega nazionale per la democrazia’
(Nld) di Suu Kyi, con percentuali addirittura al di là della
vittoria attesa alla vigilia. “Almeno il 70 per cento”, diceva
il partito già in mattinata. Con il passare della giornata sono
arrivate solo buone notizie: 56 seggi su 57 della Camera bassa
nell’ex capitale Rangoon e tutti i 12 della Camera alta, un
dominio nelle pianure centrali, vittorie persino nei seggi delle
aree etniche dove in teoria il consenso per Suu Kyi è minore.
Per il quadro complessivo ci vorrà più di una settimana.
—.

CATALOGNA SFIDA MADRID, AL VIA IL PROCESSO DI INDIPENDENZA
PARLAMENTO VOTA PER FORMARE LA REPUBBLICA, RAJOY FA RICORSO

Scoppia la ‘guerra di indipendenza’ della Catalogna: dopo mesi
di scaramucce politiche il Parlament di Barcellona ha
formalmente dichiarato con 72 voti a favore e 63 contrari
“l’inizio del processo per la creazione dello stato catalano
indipendente, sotto forma di repubblica”. Una dichiarazione di
guerra a Madrid, cui ha immediatamente risposto il capo del
governo spagnolo Mariano Rajoy: mercoledì ci sarà un consiglio
dei ministri straordinario, che presenterà un ricorso alla Corte
costituzionale. La mozione per Rajoy, “è anticostituzionale”,
“non ha alcun valore”.
—.

ANTONIO E IL BIGLIETTO CON LA CONFESSIONE, LI HO AMMAZZATI
OMICIDIO DI ANCONA, FABIO GIACCONI IN COMA IRREVERSIBILE

“Confesso l’omicidio di Fabio Giacconi e Roberta Pierini”. In un
foglio, sequestrato dai carabinieri nella camera del diciottenne
Antonio Tagliata, il ragazzo di Ancona aveva annunciato che
avrebbe ucciso i genitori della fidanzata sedicenne che
ostacolavano la loro relazione. In precedenza erano state
trovate alcune lettere scritte al padre, alla madre e ai
fratelli, in cui il giovane si scusava per ciò che avrebbe
fatto: frasi interpretate dai familiari come propositi suicidi,
tanto da spingerli a rivolgersi ai carabinieri, prima di sapere
della sparatoria. Intanto è emerso che Antonio è andato a casa
dei genitori della fidanzata con 86 proiettili. In coma
irreversibile Fabio Giacconi.
—.

LA RIVELAZIONE DI ODEVAINE, TOTTI PAGAVA I VIGILI IN NERO
PER VOCI POSSIBILE RAPIMENTO DEI FIGLI. CC SMENTISCONO

Luca Odevaine, uno degli indagati eccellenti di Mafia Capitale,
tira in ballo Francesco Totti, sostenendo che in passato ha
pagato in nero vigili urbani per controllare i figli dopo voci
di un progetto di rapimento. Nessun commento ufficiale da parte
del capitano della Roma. A quanto filtra dal suo staff la
segnalazione del rischio di rapimento di uno dei figli
effettivamente arrivò, e subito fu sporta denuncia: la vicenda,
sempre secondo le stesse fonti, era insomma nota alle autorità e
terminò quando tutto si rivelò una ‘bufala’. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.