Altavilla Silentina: Riscossione entrate tramite ingiunzione fiscale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
altavilla_silentina_salernoAltavilla Silentina. Niente più Equitalia per i cittadini di Altavilla Silentina. Il Comune, retto dal sindaco Antonio Marra, sperimenterà il servizio di riscossione coattiva delle entrate tramite ingiunzione fiscale. Si tratta di una procedura che presenta vantaggi per il
creditore, dal momento che in caso di omesso o insufficiente pagamento dell’accertamento è possibile evitare la fase di formazione dei ruoli e la trasmissione degli stessi al concessionario per la riscossione con successiva emissione e notifica della cartella esattoriale.

Decorsi 30 giorni dalla notifica dell’ingiunzione fiscale, senza che venga effettuato il pagamento, vengono avviate le procedure di riscossione coattiva. L’ingiunzione fiscale, tuttavia, presenta una serie di vantaggi anche per i debitori, come una minore efficienza ed efficacia dell’azione esecutiva rispetto a quella consentita con la cartella esattoriale.

“Fino ad oggi – spiega il primo cittadino – la riscossione coattiva è avvenuta tramite ruolo, svolta da Equitalia, e i risultati
sono stati lenti ed insufficienti. L’esigenza di ricorrere ad una gestione diretta del servizio di recupero crediti, da parte del Comune
di Altavilla Silentina, è determinata dalla necessità di giungere in tempi certi e rapidi al recupero, di avere visibilità costante e
continua del suo percorso e garantire il raggiungimento degli obiettivi del patto di stabilità interno, i necessari flussi di cassa ed il
rispetto e la veridicità delle previsioni di competenza”.

Il Comune si avvarrà di specifiche competenze legali e procedurali per operare la riscossione diretta dei propri crediti patrimoniali, fiscali e amministrativi. L’ente guidato da Marra verificherà l’efficacia e l’efficienza della riscossione diretta per un periodo di almeno 18 mesi,
per valutare concretamente il grado di qualità e i risultati della nuova procedura. I cittadini interessati, dunque, non dovranno più
rivolgersi ad Equitalia, ma direttamente al Comune e godranno di tutte le agevolazioni previste dalla nuova procedura.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.