Influenza: epidemiologo, difficile dire se caldo la ritarderà ma conviene comunque vaccinarsi ora 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
influenza_febbre_termometroIl freddo secco favorisce il diffondersi dell’influenza, al contrario del caldo, anche un po’ umido, ma è ancora ”presto per dire se il caldo di questo novembre ritarderà l’inizio dell’epidemia influenzale”. A dirlo è Gianni Rezza, epidemiologo del’Istituto superiore di sanità (Iss). “Difficile dire se il caldo di queste settimane porterà a un ritardo della stagione influenzale. Ad Hong Kong, dove c’è un clima più caldo ad esempio, l’influenza c’è tutto l’anno”. In questo periodo generalmente gli epidemiologi non si aspettano una grande circolazione del virus influenzale, che “di solito avviene alla fine di dicembre, per poi arrivare al picco tra gennaio e febbraio – continua Rezza – Conviene comunque vaccinarsi ora, perchè servono almeno 2-3 settimane perchè si producano gli anticorpi”. Al momento, secondo i dati del bollettino Influnet dell’Iss, l’attività dei virus influenzali è ai livelli di base.
Il livello di incidenza, nella settimana dal 2 all’8 novembre, è stato di 0,69 casi ogni mille assistiti con circa 42mila casi, per un totale dall’inizio della sorveglianza di circa 137mila casi. Più colpiti i bambini tra i 0 e 4 anni, con 2,20 casi per mille assistiti, mentre tra i 5 e 14 anni l’incidenza è stata di 0,74 casi ogni mille assistiti, di 0,67 nella fascia 15-64 anni e 0,36 negli over 65enni. In tutte le Regioni l’incidenza è sotto la soglia epidemica, tranne che nella provincia autonoma di Trento. ”Al di fuori dell’epidemia vera e propria – conclude Rezza – spesso accade che molte febbri vengano scambiate per influenza pur non essendo di origine influenzale”.
(ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.