Campania, De Luca: «Giornata persa per sceneggiate M5S. Non succederà più»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
de_luca_regione_campania_2015-(3)“Una giornata intera perduta per nulla a causa delle sceneggiate dei 5Stelle, e senza poter rendere le mie dichiarazioni. Non succederà più”. Lo scrive su Twitter Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania, commentando l’occupazione dei banchi della Presidenza del Consiglio regionale della Campania da parte del Movimento Cinque Stelle.

“É vergognoso l’atteggiamento dei consiglieri 5Stelle, che di fronte alla commemorazione delle vittime del terrorismo in Francia e della nostra giovane connazionale, hanno manifestato, in un consesso istituzionale, un comportamento incivile, indegno.

Abbiano la decenza di chiedere scusa”: lo afferma, in una dichiarazione, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Alla Presidente del Consiglio regionale Rosa D’Amelio, aggredita da una consigliere dei 5Stelle – aggiunge De Luca – va tutta la nostra solidarietà”. “Il livello di volgarità, di prepotenza e arroganza é intollerabile. E non deve essere più tollerato”, conclude De Luca.

“Si conferma che c’è chi fa chiacchiere e chi decide, chi fa propaganda e chi risolve i problemi della gente. Il Consiglio regionale ha approvato la legge di riordino del ciclo delle acque, un risultato straordinario in un settore decisivo”. Così, in una nota, il governatore della Campania, Vincenzo de Luca.

“La nuova legge trasferisce i poteri di gestione ai Comuni, consente di razionalizzare i servizi, di dare risposta a migliaia di famiglie e di imprese che soprattutto nell’area vesuviana hanno vissuto condizioni di incertezza o di oppressione. Si conferma – ribadisce – che c’è chi parla e chi decide. Andremo avanti con il nostro programma senza distrazioni e senza spostare di una virgola gli obiettivi. Manterremo la parola data”. “Siamo stati eletti per cambiare tutto, e cambieremo tutto. Cancelleremo la palude della burocrazia e la Regione dell’ inconcludenza. E faremo della Campania una regione all’ avanguardia in Italia”, conclude.

“La mia missione è di cambiare tutto in Campania; qualcuno forse non lo ha ancora capito e quando cominciamo a scoprire un nido di vipere qualcuno pensa di mandarcele contro”. Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. “Non sono qui per farmi clienti o amici – ha aggiunto – ma per creare condizioni strutturali per dare lavoro ai giovani campani che altrimenti non avranno più niente, sono qui per bloccare l’emorragia della fuga dei nostri ragazzi”.

“La sfida – ha affermato De Luca – è diventata vitale per il nostro territorio. I fondi strutturali non sono occasioni per
avere clienti, polverizzando la spesa sapendo che da questo non ne ricavo niente. “Le risorse andranno concentrate in pochi
interventi strutturali, destinate alle aree retroportuali, ai collegamenti per aumentare la competitività del territori”.
Serve, insomma – secondo De Luca – “definire un progetto unitario per creare lavoro permanente per i giovani campani
altrimenti sulla scena mondiale non avremo niente da dire e dovremo rassegnarci a vedere la nostra terra in progressivo
declino perché il mondo non aspetta gli antichi vizi della clientela politica”.

DE LUCA AL M5S. “Risponderei molto volentieri se non altro per mandarli a casa; c’è un milione di cittadini
campani che non è appassionato alle sceneggiate”: lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, rispondendo
a una domande dei giornalisti sulle proteste dei consiglieri Cinque stelle nel Consiglio regionale della Campania.
“Oggi – ha aggiunto De Luca avvicinato dai cronisti a margine di un convegno sulla dieta mediterranea in corso all’Università
Suor Orsola Benincasa, a Napoli – abbiamo avuto un esempio di quello che ci differenzia: da una parte le chiacchiere,
dall’altra i fatti concreti. Da una parte la propaganda, dall’altra la soluzione dei problemi della gente”.
“Al di là dell’episodio sgradevole e vergognoso di avere interrotto anche la celebrazione del ricordo di 129 morti in
Francia tra cui anche un’italiana, al di là dell’aggressione alla Presidente del Consiglio regionale – ha proseguito De Luca
– registriamo il fatto che nonostante le sceneggiate, abbiamo approvato una legge importantissima come quella per la gestione
del ciclo delle acque. Noi – ha concluso – andiamo avanti senza farci distrarre da niente”.

IL MALORE DEL PRESIDENTE D’AMELIO. La seduta del Consiglio regionale della Campania è stata sciolta per “l’impossibilità – ha annunciato all’aula il vicepresidente del Consiglio Tommaso Casillo – di proseguire i lavori”. “L’Ufficio di Presidenza – ha aggiunto Casillo – valuterà nelle prossime ore quanto accaduto oggi in aula e i comportamenti tenuti”. La seduta, cominciata alle 11, è stata sospesa quattro volte a causa delle proteste del M5S prima di essere definitivamente sciolta.

Sta meglio il Presidente del Consiglio regionale della Campania Rosa D’Amelio, colpita da malore dopo la bagarre scoppiata in aula a causa delle proteste del Movimento Cinque Stelle. D’Amelio ha ricevuto i primi soccorsi dal personale del 118 e poi quella del suo medico personale negli uffici della Regione. Successivamente si è recata all’ospedale Moscati di Avellino per un controllo. Alla ripresa dei lavori, al suo posto, si è presentato il vicepresidente Tommaso Casillo. Alla D’Amelio è giunta una pianta di orchidee bianche, omaggio dei sei assessori donna della giunta regionale presieduta da Vincenzo De Luca che – si apprende – D’Amelio ha particolarmente gradito, oltre che numerosi attestati di solidarietà.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. parla proprilui di rispetto delle istituzioni, non si vergogna anche solo di presentarsi ancora al consiglio regionale lui e quella marionetta del vice per non parlare della sceneggiata della presidente, la pianta di fiori bianchi, ma che pena, questi pusillanimi

  2. Non potendo vincere nelle competizioni elettorali, fanno ostruzionismo e impediscono alle istituzioni di funzionare

  3. 1917 Russia – Comunismo
    1922 Italia – Fascismo
    1932 Germania- Nazismo
    Cosa hanno in comune queste tre movimenti poi divenuti partiti????
    Che loro erano i puri, gli onesti, quelli che non fanno accordi con nessuno, ma amano governare da soli ” totalmente”, pardon in modo totalitario. Cerchiamo di non aggiungere un’altra funesta data a quelle su elencate e mandiamo i grillini a casa.

  4. Se sei più capace perchè non ti candidi alle prossime elezioni? Tra un branco di inesperti guidati da uno che è convinto di fare tutto a modo suo da solo o un gruppo di mafiosi che hanno fatto solo i loro interessi e lo sceriffo preferisco quest’ultimo. Non è un santo ma è capace, ci vuole uno come Lui per combattere contro il marciume che non molla. M5S mi ha deluso profondamente.

  5. Non una parola di cordoglio da parte di un pentasellato x gli eventi tragici di Parigi, e l’ennesima bieca ostruzione al democratico svolgimento di una seduta del Consiglio Regionale, bestie sub umane… questo siete!!

  6. E De Luca è esperto di che? Di come procurarsi collaboratori che poi fanno accordi coi giudici e lui fa finta di non sapere? Ma va va…pulizia di questa merda con M5S subito!

  7. Ma se privatizzate l’acqua con la scusa di commemorare le vittime del terrorismo….. devono chiedere scusa i 5 stelle? Evitate di fare porcherie voi (sempre ammesso che sai come si fa)

  8. invece di blaterare..leggetevi la legge sull’acqua..verrà privatizzata con buona pace del referedum in cui votammo per un acqua pubblica e di tutti. De Luca sicuramente non fà chiacchiere ma di sicuro non fa gli interessi di noi cittadini. In combutta con Renzie hanno deciso che saranno solo 4 multinazionali che si spartiranno la gestione dell’acqua in italia (Iren, A2A, Acea e ed Hera). Il M5S almeno ha tentato di bloccare questo provvedimento che già fu fatto d Caldoro ma non passò, come si vede De Luca e Caldoro sono simili. Aprite gli occhi boccaloni!

  9. Chissà perché il giornaletto colorato non ci ha detto che la “Anna” delle telefonate è la sorella dell’avvocato e non la moglie. Chissà perché non sono indagati tutti i giudici del collegio. Chissà perché un grillino crede più a una intercettazione a caso che ai fatti accertati (se ce ne sono: il tipo non risulta nemmeno assunto…)

  10. Smettetela di confondere i luoghi dove esercitare il mandato con le piazze.Sono un vs elettore pentito, pentito perchè in aula vi comportate in maniera indegna come chi vi ha preceduto.Sareste più onesti, forse avete anche ragione, ma la ragione dovete spiegarla a noi cittadini, in parlamento, alla camera, nei vari consigli vi dovete comportare come il ruolo richiede. Se fate gazzarra e teatrini come i politici invece di acquistare voti li perderete come avete perso il mio

  11. loro nnfanno accordi con nessuno, e poichidono ( con faccia tosta )4 firme aglialtri per boicottarela Giunta poveri voi . nn bastavano quilli della Lega ha fare bagarre in Parlamento adesso si son agregati hanche loro. Italiani fate attenzione, perchègià una volta avete votato male elegendo le chiacchiere di Berluscone dove predicava bene e poi ha razzolato male .

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.