Torrente deve scegliere l’assetto per far convivere Donnarumma e Coda

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
latina_salernitana-(14)Sfruttare il potenziale dell’ispiratissimo Donnarumma, che dà il meglio di sé quando può giocare vicino alla porta (possibilmente di fianco ad un altro attaccante così da non avere sulle proprie spalle tutto il peso del reparto), è la traccia su cui sta lavorando mister Torrente. Le 4 reti consecutive segnate dal bomber di Torre Annunziata, tutte da subentrato, sono un segnale inequivocabile: Donnarumma non può partire dalla panchina anche contro la Pro Vercelli. E, nei pochi giorni che precedono l’anticipo della 15esima giornata del campionato cadetto, il tecnico granata dovrà decidere quale possa essere il modo migliore per sfruttare il magic moment del suo attaccante, senza intaccare gli equilibri faticosamente trovati.

Il pareggio di Latina, così come era successo col successo della scorsa settimana contro il Novara, è stato propiziato dal passaggio della Salernitana ad un modulo più spregiudicato, il 4-2-4. La voglia di osare di Torrente è stata premiata. Visto che un modulo del genere è stato proposto dal primo minuto a Crotone con risultati disastrosi, è probabile che le due punte (Coda e Donnarumma) vengano effettivamente schierate nell’undici titolare, ma è possibile che il modulo di partenza sia leggermente più prudente. La soluzione potrebbe essere rappresentata dal 4-3-1-2, schema già utilizzato in queste prime giornate dal trainer granata.

A questo punto, resta da comprendere chi possa essere l’elemento da impiegare a ridosso degli attaccanti: il candidato principale sarebbe Gabionetta, dal quale sono attesi segnali di risveglio, le alternative potrebbero essere Sciaudone, parso in ripresa nelle ultime apparizioni (sempre partendo dalla panchina), o Milinkovic (che invece è sembrato in calo). Troianiello, invece, potrebbe essere tra i papabili per una maglia da titolare solo nel caso in cui la Salernitana dovesse confermare il tridente (difficile) o giocare col 4-2-3-1, rinunciando inizialmente ad un interno di centrocampo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.