Un’utopia chiamata treno. A Nocera il libro “Ci scusiamo per il disagio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
locandina_ritardo“Se non si abita a Napoli o Salerno, in Campania, è meglio non lasciare a casa l’automobile”, scrivono i giornalisti Gerardo Adinolfi (Repubblica) e Stefano Taglione (Il Tirreno) nel libro inchiesta “Ci scusiamo per il disagio. Pendolari, treni e odissee tutte italiane” (Round Robin) che sarà presentato sabato 28 novembre, alle 18, nella Sala Consiliare del Comune di Nocera Inferiore. Alla presentazione parteciperà il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato, il portavoce del Comitato pendolari Linea Storica Napoli-Salerno Alfonso Tulipano con la moderazione del giornalista de La Città di Salerno Davide Speranza.

Ci scusiamo per il disagio, in libreria e negli store online dal 27 novembre, è un viaggio sui treni italiani e campani. Proprio la Campania ha perso, dal 2009 al 2014, 150 mila pendolari a causa di un servizio di trasporto non adeguato in una Regione che vanta 150 milioni di debiti con Trenitalia. Oggi i pendolari sono 271 mila contro i quasi 420 mila di qualche anno fa. “In Campania Trenitalia ha tagliato tutto quello che c’era da tagliare – scrivono Adinolfi e Taglione – ci sono più treni diretti tra i capoluoghi ma meno treni, e più lenti, per tutto ciò che c’è in mezzo”. I pendolari, però, sono pronti a dare battaglia.

Ci scusiamo per il disagio è un viaggio-reportage dalla Sicilia al Piemonte sui treni regionali, Intercity e dell’Alta velocità per scoprire, e spiegare, l’origine di ritardi e disservizi. E perché l’Italia è sempre più un Paese a due velocità. Non solo per il divario di investimenti e performance fra treni ad alta velocità e regionali ma anche perché, come dimostrano le testimonianze dei viaggiatori e degli addetti ai lavori, spostarsi in treno al Sud non è semplice come farlo al Nord.

Gerardo Adinolfi, 1987, è un giornalista professionista, collaboratore di Repubblica, a Firenze, e di Ossigeno per l’Informazione. Ha scritto Dentro L’inchiesta, l’Italia nelle indagini dei reporter (Edizioni della Sera 2010) e l’eBookLa donna che morse il cane. Storie di croniste minacciate (Informant, 2012).

Stefano Taglione, 1987, è un giornalista professionista freelance e collabora con il quotidiano Il Tirreno. Ha lavorato per Mediaset e gestisce il live blog #pendolaritoscana sul tirreno.it. Ha frequentato la scuola di giornalismo della Libera università di Lingue e comunicazioni Iulm.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.