Salerno: scongiurata la chiusura dello stabilimento Italcementi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ItalcementiDopo due giorni di estenuanti trattative, prima con la proprietà e poi al tavolo del Ministero del Lavoro, è stato stipulato un accordo tra la Dirigenza della Italcementi e la delegazione delle Organizzazioni Sindacali Nazionali, le RSU territoriali assistite da Dirigenti sindacali provinciali, che allontana la minaccia di cessazione delle attività in importanti stabilimenti del Gruppo compreso Salerno. L’intesa prevede la Cassa Integrazione per la riorganizzazione dell’intero Gruppo per un periodo di venti mesi con decorrenza dal mese di febbraio 2016, che interesserà lo Stabilimento di Salerno per 37 lavoratori a rotazione.

Per la realtà salernitana viene confermata l’attività di macinazione corrente, ad invarianza degli attuali impianti industriali per la produzione a ciclo continuo concordando che eventuali revisioni di tale assetto verranno esaminate nel 2017, alla luce delle condizioni tecniche e di mercato Con questo accordo viene scongiurata la paventata chiusura parziale e relativo ridimensionamento dello storico stabilimento di Salerno, mettendo in condizione il Sindacato e i lavoratori di poter gestire, a testa alta, un nuovo Piano Industriale con i nuovi proprietari tedeschi della Heideberg Cement.

Tutto ciò è frutto della mobilitazione dei lavoratori, della tenacia con cui le Organizzazioni Sindacali hanno saputo tenere il tavolo di trattativa non arretrando di un centimetro rispetto alla iniziale volontà della Italcementi che cinicamente avrebbe compromesso per sempre le potenzialità produttive della Cementeria di Salerno.

“Forte e importante è stata la mobilitazione sociale ed istituzionale che ha impegnato il Sindaco di Salerno, Enzo Napoli. Un apprezzamento – scrivono in una nota Ferdinando De Blasio FILCA-CIS e Luigi Adinolfi della FILLEA-CGIL – va dato a tutte quelle forze politiche che hanno contribuito a raggiungere questo risultato, non risolutivo, ma importante.  Va sottolineato l’impegno diretto dell’On. Tino Iannuzzi, che interpretando il ruolo della deputazione locale a sostegno al mondo del lavoro, ha sin dall’inizio seguito passo passo la vertenza, interloquendo con il Governo e contribuendo ad evitare un dramma sociale che avrebbe coinvolto Salerno con la perdita di oltre 40 unità lavorative segnando la lenta agonia dello stabilimento”.

“Ovviamente bisogna continuare a mantenere la coesione sociale, politico ed istituzionale che ha fatto la differenza (aldilà di tante assenze politiche ingiustificate …) facendoci trovare pronti all’appuntamento del 2017.  Come in tutti gli stabilimenti, anche a Salerno il giorno 11 è prevista un’assemblea generale per discutere con i lavoratori i contenuti dell’intesa e definire le successive iniziative a difesa del lavoro, coinvolgendo, stavolta, direttamente la Regione Campania”.

Tino_Iannuzzi_PDPer salvaguardare la realtà aziendale di Salerno, il deputato salernitano del PD Tino Iannuzzi – che si e’ attivato in stretta sinergia con le Organizzazioni sindacali- con altri 19 parlamentari delle diverse regioni (Lombardia, Calabria, Veneto, Abruzzo ed Emilia Romagna) aveva inviato una specifica ed articolata lettera ai Ministri Poletti e Guidi lo scorso 13 novembre. Inoltre, lo scorso 1 dicembre, con una delegazione di tali parlamentari aveva avuto un intenso e proficuo incontro proprio con  la Sottosegretaria Bellanova.

E’ ora indispensabile che Italcementi si impegni e sia accompagnata e sostenuta dalle Istituzioni nella realizzazione del piano industriale, finalizzato alla crescita dell’intero complesso aziendale in tutti i suoi siti produttivi ed al rilancio delle attività e della produzione attraverso adeguati e  coerenti investimenti, preservando i livelli occupazionali e le elevate professionalità’ di cui Italcementi dispone. “Continuerò a seguire con massimo impegno la vicenda, pronto ad assumere ogni iniziativa utile e necessaria per la difesa di una realtà’ produttiva così rilevante come lo Stabilimento salernitano di Italcementi, anche in vista dei futuri appuntamenti definiti nell’Accordo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.