Telethon: 100mila euro per la ricerca contro le malattie rare raccolti da Bofrost

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
telethonBofrost scende in campo per combattere le malattie rare e raccoglie 100mila euro da donare a Telethon. L’azienda friulana, colosso della vendita diretta di specialità alimentari surgelate, per il terzo anno consecutivo ha promosso una raccolta fondi coinvolgendo i propri clienti e collaboratori nella donazione,legata alla vendita di alcuni prodotti speciali. L’assegno sarà consegnato alla Fondazione Telethon durante la maratona di sabato 19 dicembre, che sarà trasmessa in diretta su Rai3 e in streaming online, dall’amministratore delegato di Bofrost Italia Gianluca Tesolin, che commenta: «Siamo orgogliosi di poter donare a Telethon la più alta somma mai raggiunta da quando aderiamo all’iniziativa. Il merito di questo successo è tutto dei nostri clienti, che hanno dimostrato una grande generosità, e dei i nostri venditori e venditrici, che si sono impegnati nel promuovere la raccolta».

I 100mila euro raccolti da Bofrost serviranno a finanziare il lavoro dei ricercatori italiani impegnati sul fronte delle patologie genetiche rare: al momento se ne conoscono oltre seimila e il 70% di esse colpisce nei primi cinque anni di vita. Sono malattie che spesso non attirano le attenzioni della ricerca pubblica e privata e per molte di esse, ancora oggi, non esiste una diagnosi, e tantomeno una cura.

 

I contributi raccolti da Bofrost Italia derivano dalla vendita di alcuni prodotti speciali: il Calendario delle Ricette 2016, i Babbi Natale e la Confiserie-Pupazzi di Neve di cioccolato, proposti a novembre e dicembre dai collaboratori e dalle collaboratrici Bofrost. I venditori che hanno raccolto più fondi sono Manola Bertoia, del call center San Vito al Tagliamento (PN), Almo Riccioppo della filiale di Casale sul Sile (TV) e Christian Bennice della filiale di Arluno (MI). I tre parteciperanno alla maratona Telethon alla Rai di Roma, dove avverrà la consegna dell’assegno.

«Il ringraziamento di Bofrost –ribadisce Tesolin– va a tutte le persone che, unendosi con un piccolo gesto, hanno reso possibile dare un sostegno concreto alla ricerca sulle malattie genetiche rare e hanno fatto conoscere sempre di più l’attività della Fondazione Telethon».

 

 

bofrost* Italia – È la più importante azienda italiana della vendita diretta a domicilio di specialità alimentari surgelate senza nessuna interruzione della catena del freddo. Ha sede a San Vito al Tagliamento (PN) e conta oltre 2.100 dipendenti e 300 collaboratori incaricati alla vendita. A oggi, sono oltre un milione le famiglie italiane che apprezzano e conoscono i prodotti di bofrost* Italia. La qualità, il gusto e un eccellente servizio rappresentano i fattori di successo di questa azienda.www.bofrost.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.