Il piatto piange in casa granata: tra 180 minuti si tirano le somme

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Pro_Vercelli_23_delusioneNon c’è più tempo, giusto 180 minuti, poi si tireranno le somme. Cagliari prima e Como poi rappresentano lo spartiacque. Poi la sosta ed è già tempo di bilanci in casa granata. Al momento il piatto piange. La Salernitana ha dilapidato in meno di 8 mesi il patrimonio di entusiasmo che aveva costruito negli ultimi quattro anni a suon di vittorie e promozioni. Ad oggi c’è un ambiente spaccato, una squadra con i nervi a fior di pelle e ipersensibile alle critiche, un allenatore sulla graticola ed una società chiamata a fare sforzi importanti in sede di campagna di rafforzamento per recuperare la situazione. Ora c’è da rimboccarsi le maniche. Lo sanno benne i due co proprietari che saranno alla vigilia di Natale entrambi all’Arechi per fare il punto della situazione dopo il girone d’andata che ormai volge al termine.

La squadra di Torrente è dinanzi ad un bivio. Una vittoria consentirebbe di tornare a respirare ed allontanarsi dalla zona caldissima della classifica gestendo con maggiore serenità l’ultima sfida del 2015 e soprattutto la sosta. In caso negativo il mister di Cetara verrebbe esonerato, le fibrillazioni all’interno del gruppo aumenterebbero rischiando di compromettere con abbondante anticipo il progetto di Lotito e Mezzaroma e con il derby alla ripresa delle ostilità. Ad Avellino brucia ancora la sconfitta dell’andata ed è per questo che la Salernitana dovrà farsi trovare pronta alla ripresa del torneo quando andrà a far visita ai Lupi. Nonostante le frasi di circostanza e l’apparente tranquillità di Torrente e di Pestrin impegnati in queste ore nei vari tour di buone feste organizzati dalla tifoseria mister e calciatori sanno di giocarsi molto tra giovedì e domenica. La Salernitana in questo momento è come un palazzo pericolante, tenuto su da fragili fuscelli che qualcuno vorrebbe far passare per puntelli. La prima prova di agibilità è fissata per il giorno della vigilia. Il pubblico rimane in attesa di segnali dalla squadra. Dovrà essere l’undici di Torrente a trascinare la tifoseria e non viceversa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.