Cgil,Cisl, Uil: S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, riorganizzazione servizi richiesta revoca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
bandiere-cgil-cisl-uilLe scriventi OO. SS. Confederali, come già rappresentato nell’incontro dello  scorso 18 dicembre,  ribadiscono la loro contrarietà rispetto alla c. d. “ riorganizzazione “ dei servizi,  prevista a seguito dell’applicazione della legge n. 161/2014.

I provvedimenti adottati , con effetto dal 1° gennaio 2016 e riguardanti i presidi ospedalieri di Castiglione di Ravello, Cava de’ Tirreni, Mercato San Severino nonché del  “ Da Procida e dello stesso San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, si traducono, di fatto, in una diminuzione delle prestazione e in una riduzione dei livelli essenziali di assistenza.

Sul territorio, in diverse realtà, non saranno garantiti i livelli di assistenza previsti dalla vigente normativa e finanche l’emergenza ed urgenza.

A pagare le relative conseguenze i cittadini tutti, con maggiore esposizione delle classi più esposte.

A fronte di tanto, le scriventi OO. SS. invitano e diffidano la S. V. a revocare tutti i relativi provvedimenti adottati ed ad aprire un costruttivo tavolo di confronto.

Al Sig. Commissario per la Sanità in Campania e al Sig. Presidente della Giunta Regionale della Campania, a cui la presente è diretta per conoscenza, le scriventi chiedono un immediato intervento che possa scongiurare una ulteriore riduzione della qualità dell’assistenza sul territorio salernitano.

Al Sig. Prefetto di Salerno, che legge per conoscenza, le scriventi chiedono la convocazione di un immediato incontrodi tutti i destinatari della presente nota, al fine di scongiurare ipotesi gravissime di interruzioni di pubblico servizio e scongiurare azioni che possono compromettere l’ordine pubblico.

Lo scrivono in una nota stampa le OO.SS. di Cgil, Cisl, Uil di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.