Al 94′ Ganz manda la Salernitana e Torrente all’inferno: 2-1 per il Como

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
como_salernitana_2015 (15)Termina peggio di come ci si aspettava. La Salernitana perde a Como e piomba in piena zona retrocessione.
Un rigore al 92’ di Ganz sancisce un 2-1 senza attenuanti per la squadra di Torrente. Gara equilibrata il primo tempo anche se è il Como a mettere in difficoltà i granata con Ebagua e Ganz. Ma è la Salernitana alla mezz’ora a passare in vantaggio con il redivivo Coda che di tacco ribadisce in gol un cross basso di Gabionetta. Dopo soli 9 minuti e forcing lariano Ebagua di testa ristabilisce il meritato pari. Ripresa con la solita girandola di cambi, ma anche Donnarumma così come Troianiello nella prima frazione sono pressochè impalpabili. Squadre allungate e ritmo basso ma quando sembra che il pari è cosa fatta un fallo dubbio di Pestrin (espulso) in area Pasqua di Tivoli consegna al Como un rigore che Ganz con freddezza trasforma dagli undici metri. Notte buia, anzi buissima. Squadra spaccata e valigia pronta per Torrente.

LA PARTITA. Dinanzi una cornice di pubblico scarna Pasqua di Tivoli fischia l’inizio delle ostilità. Salernitana in tenuta bianca da trasferta, Como in completo azzurro tradizionale. Pochi anche i tifosi giunti dalla Campania circa un centinaio. Padroni di casa subito pungenti con Bessa fermato in corner da Odjer. Ancora Ebagua mette ancora i brividi a Terracciano. Al 6’ Como vicino al gol, punizione da destra, testa di Ghezzal e Ganz da pochi passi manca il tap-in decisivo.

Al 10’ ancora lariani pericolosi con Ebagua che liscia da pochi metri, Franco recupera palla e innesca il contropiede con Gabionetta che serve Moro ma il suo tiro è parato da Scuffet in due tempi. All’11’ punizione di Coda che fa la barba al palo. Gli uomini di Torrente iniziano a spingere. Al 20’ ancora Ebagua in tuffo non trova l’impatto in area da buona posizione. Dopo un minuto i lariani trovano il gol che viene annullato: ancora un indiavolato Ebagua tira dal limite, Terracciano non trattiene e Ganz deposita facile in rete ma l’arbitro fischia l’off-side. Dopo un buon momento dei granata sono i lombardi ora a spingere alla ricerca del vantaggio. Nel momento migliore comasco il vantaggio granata sotto la mezz’ora: fuga di Gabionetta a sinistra e palla rasoterra in area dove Coda di tacco mette fuori causa Scuffet.

Gli uomini di festa non ci stanno e subito sfiorano il pari che Ganz di testa sciupa incredibilmente da pochi passi. Dopo un minuto punizione di Ghezzal che Terracciano alza in angolo. Como ancora pericoloso e al 35’ reclamano un fallo di mano di Lanzaro su cross di Ghezzal. Ora è un assedio biancazzurro: al 37’ cross dalla sinistra ed Ebagua prende l’ascensore e di testa fa secco Terracciano da pochi metri. Pareggio meritato con gli uomini di Torrente che soffrono molto la velocità in avanti dei lariani. Dopo un minuto di recupero termina un frizzante primo tempo al Sinigallia.

SECONDO TEMPO. Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti e con il Como sempre in attacco. Al 12’ Como pericoloso con una posizione di Bessa non trattenuta da Terracciano ma nessuno dei lariani punisce la difesa ospite. Franco viene ammonito nei granata e raggiunge Ebagua sul taccuino di Pasqua. Torrente gioca la carta Donnarumma al posto di un impalpabile Troianiello.

Odjer prova a suonare la carica per i suoi ma il suo tiro è velleitario. Festa inserisce Casoli per Brillante mentre Lanzaro è costretto a fermare con le cattive Ebagua beccandosi il giallo. Gabionetta è l’unico a portare scompiglio in area lariana: una bella progressione del brasiliano di 60 metri che tenta di innescare Moro ma Marconi ferma con la mano e viene ammonito tra le proteste campane che invocavano il rosso. Secondo tempo con meno ritmo rispetto al primo e con le due squadre allungate e stanche.

Nel Como gli avanti di Festa non hanno la stessa verve ed è il solo Ebagua a non far dormire sogni tranquilli a Terracciano. Nel finale anche Pestrin viene ammonito per un fallo su Cassetti. Torrente getta nella mischia Eusepi per un buon Coda ma a tempo scaduto un fallo di Pestrin in area molto dubbio consegna al Como un rigore generoso che Ganz trasforma con freddezza: 2-1 e ora è notte fonda per i granata.

TABELLINO COMO-SALERNITANA  2-1  21^ giornata Serie B

COMO (4-3-1-2): Scuffet, Madonna, Casasola, Cassetti, Marconi; Brillante (60′, Casoli), Fietta, Bessa; Ghezzal (85′ Gerardi); Ebagua, Ganz. A disp: Crispino, Giosa, Ambrosini, Casoli, Gerardi, Scapuzzi, Benedicic, Bentivegna, Jakimovski. All: Festa.

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano; Colombo, Lanzaro, Trevisan, Franco; Moro, Pestrin, Odjer; Troianiello (60′, Donnarumma), Coda (87′ Eusepi), Gabionetta. A disp: Strakosha, Ronchi, Pollace, Cuomo, Nappo, Perrulli, Donnarumma, Eusepi, Milinkovic. All: Torrente.

Arbitro: sig. Pasqua di Tivoli (assistenti: Prenna/Rocca; IV uomo: Ghersini)

NOTE. Marcatori: 29′ pt. Coda (S), 37′ pt. Ebagua (C), rig. Ganz 48′ st. . Ammoniti: 27′ pt. Ebagua, 20′ st. Marconi, 32′ st. Fietta (C), 13′ st. Franco (S), 41′ st. Pestrin. Espulsi: 48′ st. Pestrin (S) Calci d’angolo: 8-4. Recupero: 1′ pt.; 3′ st.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. U marain u saliern è perz? Iatevain in terza serie ca la state bbuon!! Ma tanto mo c penz lotait

  2. soltanto VERGONAAAAAAA MANDATELI TUTTI A CASA STI LADRI E NULLA FACENTIIIII COLPA E DELLA SOCIETAAAAAAA LADRIIIIIIIIIIII

  3. Meno male che abbiamo perso! Xche’ se vincevano dovevamo rimanere ancora con questa banda Bassotti. Via quel fallito del DS, ci ha rovinato x i suoi capricci ……

  4. se arriva francocolomba molti tifosi conteresteranno la sua tattica difensiva al grido di colomba tutti in difesa

  5. Fabiani hai scassato tutto
    E mo lotito nn vuole 20000 tifosi a vere u spettacol
    Ogni 4 azioni sotto porta prende 1 gol
    Non riescono a fare 3 passaggi consecutivi dal centrocampo in su
    Sit u scuorn i saliern

  6. siamo la squadra più scarsa del campionato,facciamo piazza pulita e speriamo in qualche miracolo

  7. ….bastaaaa! Ma com s fa…pur kill muort di Ebagua è resuscitat…
    Mi dispiace, se non si cambia…stamm inguaiat assai!

  8. Casertani, Cavaiuoli, napulilli, noceresi e complessati vari, ringraziate Sua Maestà che soddisfa il vostro complesso di inferiorità! Ricordatevi queste parole: godere delle sconfitte del vostro peggior motivo di complesso, potrà farvi stare bene adesso, ma non durerà per sempre. Godete, godete pure, perchè sarà l’ultima volta 😉

  9. bravo sono dei frustrati essendo il nulla vivono sulle disgrazie degli altri !!! una sola parola :gentaglia

  10. finche ci sara lotirchio sarete sempre il nulla e ne passeranno anni ricordate per lotirchio salerno e solo un investimento lui e un laziale quindi con voi non ha nulla a che fare ma quando lo capirete che siete solo una colonia laziale

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.