Torrente ai saluti? Menichini, Novellino o Colomba pronti sull’uscio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
como_salernitana_2015 (8)Questa è stata l’ultima partita del 2015. Poi la sosta e la ripresa il 16 gennaio con il derby ad Avellino. Con la sconfitta di Como Torrente potrebbe a questo punto salutare la compagnia. Tra le alternative il primo nome è quello di Leonardo Menichini, ancora sotto contratto della Salernitana dopo il campionato vinto lo scorso anno a Salerno. Ma tra Menichini e Fabiani non c’è mai stato feeling ed ecco che tra le ipotesi c’è il nome di Walter Novellino. L’ex tecnico di Napoli, Torino e Sampdoria è un allenatore  esperto. Tra gli altri nomi Colomba, Bergodi ma anche Andrea Camplone le ultime due stagioni al Perugia e capace di riportare gli umbri in Serie B dopo 9 anni.

Non è da escludere, inoltre, una riconferma di Torrente e l’allontanamento solo dei calciatori non graditi al mister.

Intanto quella di oggi è stata l’ultima partita per molti calciatori. A gennaio potrebbero non indossare la maglia granata Strakosha, Trevisan, Franco, Sciaudone, Eusepi, Troianiello, Milinkovic, Perrulli,  Pollace, e finanche Donnarumma inseguito dallo Spezia e svogliato in campo nel finale al Sinigallia di Como. La quota salvezza è sui 48-50 punti, i granata dovranno ottenere un rendimento da alta classifica nel girone di ritorno per uscire dalla zona rossa. Solo Lanciano e Como sono riuscite a fare peggio di Pestrin e compagni: 18 i punti. 14 quelli del Como. Salernitana scavalcata da Ascoli e Modena in questa giornata.

In classifica a 23 punti troviamo Ascoli e Livorno, prime squadre in zona salvezza. Finisse oggi il campionato Salernitana retrocessa assieme a Como e Lanciano mentre  Latina e Vicenza (22 e 21 punti rispettivamente) si giocherebbero il playout. A quota 24  Pro Vercelli, Ternana e Modena. Lo Spezia a 26 vede i playoff lontani 5 punti. Intanto il girone di ritorno si aprirà con il derby di Avellino il 16 gennaio. Poi all’Arechi il Brescia e la trasferta di La Spezia. Una settimana dopo arriverà a Salerno il Pescara. Alla quinta di ritorno la trasferta di Terni e poi in casa, a Salerno arriva il super Crotone. Il nuovo allenatore dovrà fare subito i conti con un girone discendente in salita.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Molte volte, cambiando l’allenatore, non si risolvono i problemi tecnici di una squadra, che si trova in zona retrocessione. Se prendiamo, come esempio il Livorno , la squadra toscana ha conquistato appena 2 punto da quando è arrivato Mutti, il 25 novembre scorso, con l’intento dichiarato pubblicamente da Spinelli di arrivare ai playoff, avendo affidato l’equipe ad un tecnico esperto.Purtroppo, se una squadra è debole, costruita male, come la Salernitana, prima dell’allenatore, andrebbero cambiati molti giocatori granata che sono inadeguati, impreparati alla serie B. Ma Lotito aprirà il portafoglio o andrà a fare spesa al discount sotto casa?

  2. La pochezza tecnica Della squadra è evidente. Per il campionato cadetto Pestrin mostrava limiti a ventotto anni figuriamoci a trentasette. Detto questo è comunque necessario il cambio alla guida tecnica, visto che Torrente non ha mai dato una identità alla squadra. Prenderei Camplone o Novellino tra i nomi in circolazione.

  3. In parte sono d’accordo con te. Ma una squadra che si deve salvare non puo’ giocare con il 433 e poi non ha saputo trasmettere la CAZZZZIIIIIMMMMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  4. Oggi sono stato a Como a vedere la partita. Una cosa vergognosa ed indecorosa. E’ venuto il momento di cambiare, prima che sia troppo tardi. Possiamo ancora farcela a salvarci.

  5. Non smetterò mai di tifare granata anche nelle categorie inferiori, però dobbiamo essere onesti abbiamo già un piede in Lega Pro, è difficile che Lotito faccia investimenti seri, porterà a Salerni qualche scarto per finire il campionato e poi dirà che è stata solo sfortuna colpa dei troppi infortuni….. A dimenticavo una parola a quell’opinionista di lira tv che attaccava tutto e tutti con il pulmino e quant’altro, invece sembra che adesso sono tutti degli ottimi calciatori nessuno capisce di calcio, e che siamo solo sfurtanati omettendo a mio modesto avviso di dire la verità “SIAMO SCARSI”.
    Forza granata fino alla fine.

  6. Il problema non è spendere… si può costruire una discreta squadra anche con poche risorse economiche… il problema sono gli interessi “terzi”, ovvero prendere il giocatore X per accontentare il procuratore Y… quando ci sarebbero altri giocatori migliori da prendere!

    Il nocciolo del problema è sempre il DS Fabiani! (dove DS sta per… dai si capisce non fatemi scrivere parolacce sotto Natale ^_^)

  7. Il problema è sto fabiani! ma vi siete resi conto di cosa ha combinato nella campagna acquisti poco prima dell inizio della stagione?! che ha combinato con somma?!?!?menichini ha detto che è un male,aliberti lo riteneva uno che sotto la sua gestione non si doveva manco avvicinare a salerno,lombardi abbiamo visto com’è fallito!ma vi rendete conto come è impostata sta società?? sembra una caserma:silenzio stampa,dirigenti arroganti a cominciare dal presidente(mezzaroma sta li tanto x),che ogni volta veniva a dire voglio 10.000 abbonati e gente allo stadio.ha vinto 2 campionati che chiunque doveva vincere in D e c2…x la c1 gli do merito,ma ALIBERTI RESTA L’UNICO PRESIDENTE! E MO RIVEDREMO UNO CHE PIANGE X LA SALERNITANA E CHE CI PORTA IN A E SI ATTORNIA DI BUONI DIRIGENTI CHE FANNO DAVVERO CALCIO E NON MACCHIETTE X INTERESSI PROPRI!!!!

  8. L’anno solare Granata si conclude come era iniziato: Con un rigore inesistente al 94° (Caserta/Como). In mezzo una grandissima promozione che ha fatto esplodere il fegato ai tanti gufi e quella campagna acquisti (Meglio definirla campagna di indebolimento) che TUTTI, ma proprio TUTTI ci eravamo accorti fosse in atto ma… poi la società è corsa subito ai ripari, imbavagliando stampa locale e i COMMENTI dei semplicissimi tifosi. A mio avviso, quando a 20 punti perdi a COMO contro una squadra che difficilmente da qui alla fine del campionato farà altri 10 punti, cosa si aspetta a prendere l’allenatore e Fabiani e mandarli via? Salerno è qualcosa che fa invidia all’Italia intera, come città e come tifoseria ed i gufi che adesso stanno godendo, ne sono la MASSIMO DIMOSTRAZIONE, come se la storia non avesse sempre detto che i Salernitani riempiono l’Arechi in qualsiasi categoria, indifferentemente dal risultato. Forza SALERNITANI, si SALERNITANI, perché noi lo sappiamo che con la sofferenza è sempre tutto più bello. Buon anno

  9. Sono d’accordo, il problema è anche Fabiani, però qualcoda non torna ma questo signore chi l’ha ingaggiato, datevi una risposta e avrete il nome del responsabile di questo sfascio.

  10. Non bisogna considerare solo “chi” lo ha ingaggiato, ma anche il perché.

    Il perché, probabilmente, è legato ad una sorta di “premio promozione” (e non solo… magari anche qualche castagna dal fuoco tolta con metodi non convenzionali) …dobbiamo solo sperare di salvarci e poi a Giugno ci sarà una “separazione” fintamente cordiale che saprà tanto di liberazione!

  11. Caro Bryan parlare dei bei tempi non serve oggi-indubbiamente quei momenti rimarranno per sempre nei cuori di chi li ha vissuti- grazie a chi ce li ha regalati- ma oggi serve rimboccarsi le maniche e correre a testa bassa con le palle di ferro!!!!! tra i D.S. solo un certo Ca.nella poteva competere con questo incom….nte !!!!!!!!!!!!! poveri noi—-Allontanare il tecnico non risolverà i veri problemi di una squadra apparata alla PIU’ peggio di così non si può. La gente con le palle ha anche il coraggio di chiedere scusa e dimettersi…..ma questa è un’altra storia!!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.