Allarme smog, Fiab: investire in trasporto pubblico, ciclabilità e pedonalizzazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Pedalando_per_la_Città_2015_10Come in tutta Italia, anche le città della Campania in questi giorni fanno i conti con l’allarme inquinamento. In particolare, sono le polveri sottili (pm10) che destano più preoccupazione, visto l’aumento dei giorni di sforamento che le centraline dell’ARPAC continuano a rilevare. Aumentano di conseguenza i livelli di esposizione dei cittadini agli inquinanti dell’aria, i quali rimangono elevati e talvolta ben oltre le soglie consentite dalla normativa.

Rilevante, secondo FIAB Campania (il coordinamento delle associazioni campane aderenti alla Federazione Italiana Amici della Bicicletta) è la diversa incidenza dei fattori inquinanti tra le città del nord e quelle del sud. Infatti, mentre nel nord la situazione è fortemente aggravata dal riscaldamento domestico, nelle città del sud è invece il settore dei trasporti ad essere il  principale indiziato, un settore che rimane perlo più ancorato ad un dannoso modello “autocentrico”  per ciò che concerne la mobilità urbana.

Va anche considerato che le città del sud, godono talvolta di condizioni geografiche favorevoli. Napoli con la sua area metropolitana e Salerno, ad esempio, sono città di mare con venti e brezze capaci di spazzare e ripulire l’aria, ciononostante entrambe, nelle varie classifiche nazionali, risultano spesso nella lista nera delle città più inquinate d’Italia.

Se le amministrazioni comunali poco hanno investito nella mobilità sostenibile, in particolare per quanto concerne la mobilità ciclistica, poco sembra farà la Regione Campania. Infatti, dalla verifica della Legge Regionale di Bilancio 2016-2018, nulla viene investito nella promozione dell’uso della bicicletta.

“Eppure, dichiara Titti Vollero – Coordinatrice della FIAB Campania, “nella recente Audizione con la Commissione Regionale ai Trasporti, il nostro documento contenente proposte concrete per lo sviluppo della mobilità ciclistica in Campania, era stato condiviso dal Presidente di detta Commissione Luca Cascone e da tutti i consiglieri presenti in quella sede, sia essi di maggioranza che di opposizione. Speriamo che qualcosa possa essere recuperato con il Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020. La FIAB vigilerà affinché parte di questi fondi vengano spesi proprio per la promozione della mobilità ciclistica, visto che ormai tutte le direttive europee prevedono il suo incremento e sviluppo”.

Proprio in questo periodo di allarme smog e di clima più che mite, la FIAB Campania invita tutti i cittadini a provare a spostarsi in città in bicicletta, lasciando l’auto in garage. Non sarà difficile scoprire un mezzo di locomozione nuovo, che sulle brevi distanze (3-5 km) è sicuramente il più veloce, oltre che ad essere più salutare e a zero emissioni. Fatta la prova sarà difficile tornare indietro!

 

Coordinatrice FIAB Campania

Titti Vollero

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.