Salerno: Crescent, nuova diffida degli ambientalisti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
piazza_libertà_crescent_salernoL’associazione Italia Nostra e il comitato No Crescent hanno presentato una nuova diffida al Soprintendente di Salerno,
l’architetto Francesca Casule, sulCrescent. Contestualmente alla diffida hanno anche presentato un esposto al procuratore capo, Corrado Lembo, chiedendo anche la demolizione dell’emiciclo di Bofill.

Per le associazioni ambientaliste l’attuale Soprintendente, sulla questione del comparto di Santa Teresa, si ponte in continuità con i predecessori: «L’ente», si legge nella denuncia, «continua ad ignorare l’assenza del parere paesaggistico prescritto dal codice dei beni culturali, dal Dpr 380/2011 e dal vigente Puc di Salerno, sul permesso di costruire numero sette del 2011».

Per questo motivo gli ambientalisti hanno diffidato l’ente a svolgere un controllo effettivo sull’iter posto in essere: «La mancanza dell’autorizzazione paesaggistica rende l’edificio insanabile, di fatto abusivo, in quanto l’emiciclo di Bofill non può che essere demolito. Solo con tale provvedimento si potrà ripristinare la legalità obbedendo ai dettami costituzionali sulla tutela del paesaggio, alle politiche di protezione dei beni comuni e ad una serie prevenzione delle aree a rischio idrogeologico».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. MA VOI SIGNORI NON AVETE DA FARE ALTRO CHE OSTINARVI A VOLERE LA DEMOLIZIONE ADDIRITTURA DEL CRESCENT?? MA IN TESTA COSA AVETE PATATE?? CI SONO MOSTROSITA’ IN COSTIERA AMALFITANA CHE GRIDANO ALL’OSCENITA’ CHE DETURPANO UNO DEI PIU’ BEI PANORAMI DEL MONDO E VOI BATTAGLIATE ANCORA PERCHE’ IL CRESCENT DA FASTIDIO A QUALCUNO LI’?? DIFFIDATE VOI?? IO DIFFIDO DI VOI E VI DIFFIDO A PRENDERE INIZIATIVE A NOME DELLA COLLETTIVITA’ SALERNITANA, VOI NON RAPPRESENTATE I SALERNITANI MA UN MANIPOLO DI POLITICHESI.. DEMOLITEVI VOI CHE E’ MEGLIO FATE UN FAVORE ALLA CITTADINANZA TUTTA…

  2. Ma che vonn,perchè non la smettono,possibile che devono denigrare Salerno, che sfizio ci trovano a perseguitare la nostra città,possibile che non ci sia un Giudice che li metta a tacere una volta per sempre,col porticciolo a Pastena sembra che si risolve il problema,se questi non vengono
    penalizzati a pagare i dannio non si arrendono mai

  3. dipendendenti delle municipalizzate fallite a busta paga dell’infame condannato,colluso,plurindagato di de luca,proliferano.Da ignoranti incivili,degni rappresentanti di questo cesso di città ,sono un inno all’illegalità.Le luci cinesi tamarre che vi rappresentano, a 3 milioni di euro a ns. spese stanno terminando,accorrete.

  4. REDAZIONE SIETE L’IMMONDIZIA DEL GIORNALISMO SALERNITANO !!!! SO CHE QUESTO COMMENTO NON LO PUBBLICHERETE MA PER FARLO ALMENO LO DOVETE LEGGERE . FATE SCHIFO !!!!! PUBBLICATE SOLO QUELLO CHE FA COMODO A VOI .

  5. SIETE N’A’CHIAVICA PSEUDOAMBIENTALISTI,COMITATUCI E CHIANCARELLE COMPRESI!!!!!100 CRESCENT A SALERNO!!!!

  6. Italia Nostra dove vede e dove ceca: vero presidentessa? sullo scempio di S.Maria dei Barbuti non una parola. Come lo spiega avendo lì distrutto, con lavori vergognosi, scritte antichissime che testimoniavano la storia della nostra città: forse lìnon c’erano stimoli?

  7. Appoggio pienamente le parole di Ercole, Ciccio, ap e salernitano doc. Se pagassero, sai quante volte si sarebbero stati zitti dopo tutte le batoste che hanno preso?! Ma poi perché continuano ancora con sta storia della demolizione? Nella sentenza sta scritto che non va abbattuto e che ricevuta la nuova autorizzazione dopo i dinieghi della soprintendenza e le spese di urbanizzazione a carico della ditta esecutrice, SI VA AVANTI!!! ABUSIVI SONO LORO!!! Abusate della pazienza degli altri cittadini e soprattutto del lavoro degli altri!!! fate andare avanti Salerno!!!

  8. Italia Nostra vede solo li perché forse c’è qualche amichetto che abita nel palazzo… provassero a prendere l autostrada a30 direzione Roma…poco dopo lo svincolo di Fisciano si voltassero sulla sinistra a.vedere che scempio hanno fatto costruendo un fabbricato con tanto di strada su una collina vergine. Ipocrisia pura

  9. ITALIA NOSTRA E PRESIDENTE,FIGLI DELLE CHIANCARELLE E COMITATINI VARI,SE VI CONTATE ARRIVATE A 15 PERSONE!!!!!ANDATEVENE A FARE IN CULO,STIAMO PERDENDO LA PAZIENZA,VI CONVIENE!!!!!

  10. Questa gente dovrebbe essere chiamata a rispondere dei danni, anche economici che stanno causando. Finchè non ci sarà una responsabilità di chi presenta diffide che poggiano sul nulla, dovremo assistere a queste sceneggiate anche puerili.
    Non è possibile che per lo sfizio di quattro gatti che badano ai loro interessi personali, i costi li debba poi pagare la comunità.

  11. …classico esempio che mostra perchè sia così faticoso per Salerno progredire

  12. Il vero ecomostro è la cittadella giudiziaria… provate ad andare sui punti panoramici di salerno o anche da mare… è un pugno in un occhio… il crescent invece da qualunque punto si guarda è un tutt’uno con ciò che lo circonda, si ha difficoltà a individuarlo, provate poi parlate… poi possiamo essere anche d’accordo sui modi di gestire la città.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.