Salerno: paura per una neonata che rischia di morire durante il trasporto al Nido

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Pronto_Soccorso_Ospedale_Ruggi_517enne partorisce in casa una bambina poi va al pronto soccorso e la neonata rischia di morire durante il trasporto al Nido al sesto piano della struttura per fornirle cure adeguate.  E’ accaduto martedì sera all’ospedale Ruggi di Salerno. La storia è raccontata dal quotidiano La Città oggi in edicola. La piccola nasce con una settimana d’anticipo rispetto al previsto. Il parto avviene in casa. La madre non ancora diciottenne,  accompagnata da una amica,  si reca all’ospedale intorno alle 22.30. La neonata era avvolta in un asciugamano insanguinato ed aveva ancora la placenta sul corpicino oltre che liquido amniotico in bocca.

L’equipe medica del pronto soccorso svolge un lavoro eccezionale ristabilendo i parametri vitali della piccola. Poi il trasferimento al Nido per l’incubatrice, secondo il racconto de La Città, diventa una odissea.

L’unico ascensore del pronto soccorso riservato solo al personale per il ricovero o il trasporto dei pazienti nei reparti non era libero. A questo punto per trasferire la piccola al reparto i sanitari sono stati costretti, non potendo perdere tempo prezioso, a compiere un lungo e tortuoso percorso per raggiungere il nido. Una mancanza  di collegamenti adeguata,  per il nuovo pronto soccorso ai reparti cruciali del Ruggi che rischiava di vanificare gli sforzi fatti dai medici che avevano salvato la vita alla piccola.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Mi pare che negli ultimi tempi la sanità in Campania stia andando sempre più a rotoli. Il grande duce che sta facendo dopo che ne ha dette di tutti i colori contro chi lo ha preceduto? Lo sa che nel reparto di ostetricia e ginecologia del Ruggi, 1^ piano, non si trovano sedie a rotelle per accompagnare al nido, 6^ piano, le mamme operate di cesareo per l’allattamento dei piccoli. Lo sa che senza la presenza dei familiari, la donna che subisce un intervento di cesareo o di altro genere rimarrebbe abbandonata senza alcuna assistenza? Siamo in piena Africa sub sahariana!!!!!!!!!!!!!

  2. x “Un cittadino salernitano”
    ……e della carta igienica a casa sua è anche responsabile De Luca?

  3. Secondo me c’è qualcosa di strano in questa notizia.

    1) 17 anni partorisce in casa e viene accompagnata al pronto soccorso da un’amica (????)
    2) Praticamente si dice che per andare tra il pronto soccorso ed il reparto il bimbo rischia di morire perchè l’ascensore e rotto e non trovano la strada.

    Per favore, ma stiamo scherzando ??

  4. Beatrice Lorenzin, diploma Liceo Classico, Ministro della Sanità… ditemi voi come cazzo vogliamo andare avanti? E non ditemi che coaa centra il titolo di studio

  5. Salve, sono il papá della neonata. In primis la “diciassettenne” come chiamano loro è stata accompagnata dalla propria mamma, nessun amica, è arrivata al pronto soccorso e non c’erano medici liberi per accompagnarla in sala, dopodiché da sola è dovuta arrivare al reparto. La bambina invece é nata in casa, ok, ci siamo ma milioni di cazzate su questo avvenimento?! Allora la piccola é arrivata si in asciugamano ma senza liquido amniotico e senza placenta!!! Stava fin da subito bene, la placenta era rimasta nel corpo della mamma ed é stata tolta da infermieri che non sanno manco loro cosa vuol dire essere medico. Hanno tolto la placenta a crudo, e da qui si capisce che state messi male, ma la cosa che mi fa più ridere? Il fatto che dopo aver fatto tutto le hanno eseguito l anestesia!!! Ma veramente facciamo?! Stiamo messi malissimo!!! Comunque concludo la bambina é in ottime condizioni e per fortuna è uscita ben presto da quel manicomio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.