Annullamento accertamenti Soget, Comune di Salerno: «casi illimitati»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Comune_di_SalernoIl caso nato dall’annullamento di alcuni accertamenti sulle tasse, fatti dalla Soget per conto del Comune di Salerno, potrebbe risolversi con la classica tempesta nel bicchiere d’acqua. La decisione presa da una delle due sezioni della commissione tributaria provinciale riguarderebbe un numero molto limitato di posizioni e rappresenta un orientamento differente rispetto a quanto deciso, invece, da altra sezione della stessa commissione. Al punto che Soget, società affidataria del servizio di accertamento, avrebbe già pronto il ricorso alla commissione regionale, dove potrebbe far valere (come già accaduto in precedenti analoghi) una sentenza della Cassazione che estende la possibilità per il Comune di procedere agli accertamenti per l’anno successivo allo spirare del termine di prescrizione.

Il che dovrebbe fare salvi i rilievi fatti per le tasse dal 2008 al 2009, tanto per fare un esempio. La commissione consiliare competente sarà convocata dal presidente Nino Criscuolo nei prossimi giorni, soddisfacendo in questo modo anche una richiesta precisa delle opposizioni. Il Comune, però, ribadisce che la lotta all’elusione e all’evasione è un punto imprescindibile ed una questione di rispetto verso quei cittadini che le tasse locali le pagano rispettando le regole. Nessun accanimento, dunque, verso coloro che, ad esempio, per poche discrasie sui dati catastali hanno ricevuto aggiornamenti ed adeguamenti sulle tariffe: la procedura prevedeva la possibilità di comunicare i dati direttamente agli uffici comunali senza aggravi di costi ed allo stesso modo si procedeva per le contestazioni su quanto rilevato da Soget.

Chi ha deciso di affidarsi ad un avvocato per fare ricorsi alla commissione tributaria ha scelto un’altra strada, legittima e forse più onerosa. E comunque l’annullamento degli accertamenti non produce effetti automatici su tutti e non riguarda chi ha già pagato, poiché pagare equivale a rinunciare a prescrizione o decadenza. Da Palazzo di città assicurano che la tenuta del bilancio non è a rischio, essendo i casi oggetto di annullamento molto limitati. Nel frattempo resta inalterata la possibilità, per chi ha avuto accertamenti fino al 2013, di sanare senza sanzioni ed oneri la posizione anche sulle annualità 2014 e 2015.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Il Comune prova a legalizzare una vera e propria rapina nei confronti dei contribuenti salernitani, a giugno ci ricorderemo diei vostri malaffari. E tu Antonio Esposito mettiti una volta dalla parte del popolo contro questi azzeccagarbugli.

  2. Casi “illimitati ” significa senza limiti ! Contrariamente a quanto poi viene asserito nell’articolo.

  3. E’ una vergogna quello che stanno facendo ! Talora, in presenza di maggiori rilevamenti di 5 o 6 mq , emettono accertamenti per centinaia di Euro tra maggiorazioni, sanzioni e interessi, e questo per ogni anno accertato. Farabutti, siete solo farabutti, voi e chi vi ha dato questo potere.

  4. Non sono un evasore, ma dico solo: continuate a votare questi rapinatori, continuate a dare l’amministrazione in mano a scialacquatori che le pensano di tutti i colori pur di coprire i buchi che creano quotidianamente nelle casse comunali con le spese più assurde! Giugno è vicino: votateli!!!!!!!

  5. Tanto non serve a nulla… chi ha votato per sti ladri non ha avuto il controllo perché sono loro amici perciò li voteranno ancora… così si acquistano i voti… ed io pago diceva il Grande Principe della risata

  6. I dipendenti della Soget,non provvedono,anche in presenza di atti palesemente infondati,all’esercizio del potere di autotutela di cui,probabilmente ignorano l’esistenza.Cosi facendo, e parlo di esperienza diretta,alimentano un inutile contenzioso ingolfando inopinatamente le aule giudiziarie con un improduttivo dispendio di energie collettivo.Sarebbe opportuno affidare poteri accertativi a soggetti competenti e con una mentalità meno atavica.

  7. Non vedo l’ora di votare M5S al comune e al governo. La cosa importante è che vadano a votare tutte quelle persone ormai disgustati della politica e dare un segnale forte!!!

  8. L’Amministrazione Comunale sta manifestando una palese volontà “PERSECUTORIA” nei confronti dei cittadini. Perchè gli accertamenti con le richieste di pagamento per morosità con mora partono dopo che il 9/11/2015 l’Agenzia delle Entrate ha di fatto ufficilaizzato la trasformazione catastale dei vani in mq. Il Comune dovrebbe da quest’anno emettere cartelle esattoriali con i nuovi estimi, senza chiedere arretrati. Soprattutto senza penali, perchè la norma non prevede la dichiarazione infedele del cittadino. I dati sono peculiarità di un rapporto Comune Agenzia delle Entrate. E dato che sono solo due mesi che è intervenuta la nuova valutazione degli estimi catastali, su legge dello Stato, come si può pretendere una retroattività della stessa? Il cittadino che ha sempre pagato regolarmente la Tarsu con i valori applicati dal Comune, e non dichiarati da lui, perchè dovrebbe essere accostato all’evasore che non ha mai pagato?

  9. In giro ci sono cartelle di riscossione, errate, con penali per evasione dei tributi che chiedono il pagamento per gli anni pregressi a partire dal 2009 fino al 2013. La cosa strana è che queste richieste portano la data di dicembre 2015 ed applicano le nuove metrature catastali entrate in vigore a novembre 2015. Com’è possibile che una eventuale evasione dei tributi non è stata scoperta prima e giustamente riscossa, ma solo dopo anni e stranamente applicando i nuovi estimi catastali? O questi sono degli incapaci a riscuotere i tributi o c’è sotto qualcosa che non quadra. Ah, dimenticavo queste richieste stranamente arrivano a persone anziane.

  10. La Soget riporta il dato di superficie indicato nelle nuove visure catastali senza ridurlo del 20%, come previsto dalla legge; in pratica, non rileva la superficie calpestabile ma quella al lordo dei tramezzi e dei muri perimetrali…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.