Processo termovalorizzatore. In aula il 15 gennaio parlerà De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Giustizia_Avvocati_Tribunale Si è conclusa, a Salerno la prima udienza del processo di appello (presidente Russo, a latere Castelluzzo e Ferrara) sul termovalorizzatore, vicenda per la quale l’ex sindaco di Salerno e attuale presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca è stato condannato, in primo grado, ad un anno di reclusione (pena sospesa) per abuso d’ufficio e che ha messo in moto il meccanismo della legge Severino. Nello specifico, il processo riguarda la nomina di Alberto Di Lorenzo a project manager per il termovalorizzatore di Salerno da realizzarsi in localita’ Cupa Siglia, che nel 2008 era nelle competenze di Vincenzo De Luca in quanto commissario e incaricato dal governo. L’udienza è entrata nel vivo dopo che la Corte ha ricostruito nel dettaglio i fatti. Secondo le memorie difensive, la figura del project manager, sulla quale si basa il processo, esiste e De Luca, allora commissario, ha agito in deroga ai poteri che aveva per la carica che ricopriva, “operando – come ha sottolineato il suo legale, l’avvocato Paolo Carbone – nel rispetto della legge. Noi – ha rimarcato l’avvocato Carbone – sosteniamo in maniera assoluto l’insussistenza sia dell’ipotesi dell’abuso in atti di ufficio sia del peculato. Siamo sereni e tranquilli. Il 15 gennaio il presidente De Luca renderà dichiarazioni spontanee. Siamo fiduciosi nella giustizia e in questo collegio”. Con lui ci sarà anche De Lorenzo che, difeso dall’avvocato Arnaldo Franco, rilascerà dichiarazioni spontanee come il governatore.
(ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.