Russo alla Corte d’Appello di Salerno, nomina entro fine gennaio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
tribunale_corte_appello_presidenzaC’è anche quella del presidente della Corte d’appello di Salerno tra le nomine che il Csm effettuerà a breve. La scelta ricadrà su Iside Russo, presidente di sezione alla Corte d’appello di Reggio Calabria. Nome indicato all’unanimità dalla Commissione per gli incarichi direttivi. Iside Russo succederà a Matteo Casale. Oltre a quello della Corte d’appello di Salerno, l’assemblea plenaria del Consiglio Superiore della Magistratura dovrà nominare anche i presidenti delle Corti d’appello di Napoli e Firenze e il procuratore generale di Genova. Al massimo entro il 23 gennaio la Commissione dovrà completare il quadro, procedendo ad un’altra decina di proposte per i procuratori generali di Torino, Firenze, Bologna, Lecce, Trento e Campobasso e per i presidenti di Corte d’appello di Perugia, Catania e Trieste. Sono queste le principali urgenze che vanno risolte entro la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, che si terrà il 28 gennaio in Cassazione e il 30 nei distretti di Corte d’appello, tra i quali ovviamente anche quello di Salerno.

Superate queste urgenze, si procederà alle nomine al vertice dei tribunali che sono in maggiore affanno. Per tracciare un quadro preciso della situazione, nei mesi scorsi il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha visitato di persona le sedi di numerosi tribunali italiani, tra cui anche quello di Vallo della Lucania. Dopo la ricognizione condotta sull’arretrato negli uffici giudiziari, il Guardasigilli ha chiesto al Csm di provvedere con priorità alla scelta dei presidenti di quei tribunali, circa quaranta, che più hanno bisogno di una guida salda. Nomine che la Commissione per gli incarichi direttivi ha già in calendario una volta ultimate quelle per Procure generali e Corti d’appello.

DAL 18 GENNAIO SCIOPERO AVVOCATI PER CORTE D’APPELLO E SPAZI GIUDIZIARI

Insieme al nuovo presidente Russo, la Camera Penale del Tribunale di Salerno porterà avanti la battaglia per la salvaguardia della Corte d’appello di Salerno. Ne è convinto l’avvocato Michele Sarno, presidente della Camera Penale, che conferma lo sciopero delle toghe a partire dal 18 gennaio. I penalisti salernitani si asterranno per una settimana dalle udienze per dire no all’ipotesi di accorpamento con la Corte d’appello di Napoli. Lo sciopero degli avvocati si svolgerà anche in segno di protesta per gli spazi giudiziari.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.