Salernitana: Fabiani in pressing su Zito e Ronaldo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Zito_intervistaFabiani ha trascorso la serata a Roma ed ha ottenuto il via libera da Lotito per mettere a segno i primi colpi di mercato. Il diesse granata, che ha cenato in via Veneto, in un ristorante della capitale, con il procuratore Mario Giuffredi, ha messo le mani su Antonio Zito, che già ieri ha svuotato l’armadietto ad Avellino salutando i compagni, e su Pompeu Da Silva Ronaldo. Il 25enne in forza all’Empoli (che potrebbe arrivare in granata via Lazio) sarà l’uomo incaricato di dare qualità e imprevedibilità alla manovra granata. L’alternativa, se non andasse in porto l’affare, è Bellomo, che non rientra più nei piani dell’Ascoli. Per puntellare il reparto, Torrente spera sempre di poter ottenere Romizi.

Zito, che Fabiani stimava sin dai tempi della sua militanza nel Taranto, potrà invece ricoprire diversi ruoli (interno di centrocampo, terzino, esterno alto) e darà esperienza, corsa, grinta, magari anche qualche gol. Viste le difficoltà per arrivare a Fontanesi, con Bastianelli, procuratore di Zito, Fabiani ha parlato anche del terzino destro Francesco Pisano (ex Cagliari, ora al Bolton di Cellino). Pisano si giocherebbe il posto di gara in gara con Colombo, a meno che l’ex Cittadella (parso in difficoltà nel girone d’andata) non decida di cambiare aria. Per lo stesso ruolo i granata sono segnalati sulle tracce di Sciopioni del Teramo, società con cui si sta discutendo anche del centrale Altobello e del fantasista Da Silva (un under) e che è interessata a Pollace e Perrulli.

In attesa di definire la cessione di Lanzaro alla Casertana, Fabiani è sempre alla ricerca di un sostituto: il Crotone non è intenzionato a cedere Cremonesi, Ceccarelli ha espresso perplessità circa il suo possibile trasferimento a Salerno, potrebbe inserirsi nell’asta per Migliorini (che però è vicinissimo all’Avellino). Più facile prendere uno tra Vergara, Coda ed El Kaoutari. Anche Trevisan sarà ceduto, ma dopo il derby. Per l’out mancino, invece, è sempre caldo il nome di Carlo Mammarella. Fabiani sarebbe intenzionato a riportarlo in granata dopo l’esperienza del 2007/8 (non brillantissima per la verità).

Ieri è stata la stessa Valentina Maio, presidente del Lanciano, nel corso di una conferenza stampa infuocata, a rivelare la richiesta ufficiale della Salernitana (che però dovrà guardarsi dalla concorrenza di Bari ed Ascoli). L’alternativa a Mammarella sarebbe il laziale Braafheid. Sempre dalla Lazio potrebbe arrivare l’esterno d’attacco Tounkara (chiuso a Crotone). Piace il bolognese Falco, un’altra ala, a testimonianza del fatto che Torrente cerca quegli interpreti per il 4-3-3 che non gli sono stati dati in estate. Sciaudone potrebbe accasarsi allo Spezia in prestito, anche Milinkovic dovrebbe cambiare aria.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.