Assistenza notturna per anziani in ospedale, Provenza scrive a Viggiani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
infermieri_salernonotizieL’Avvocato Luciano Provenza, presidente VI commissione consiliare permanente del Comune di Salerno,  ha scritto al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona circa alcune voci relative al ricorso esterno a badanti a pagamento da parte delle famiglie che hanno loro familiari, soprattutto anziani, ricoverati in ospedale

Ecco il testo della lettera:

Gent.mo Sig. Direttore,

sono pervenute diverse segnalazioni circa l’assistenza notturna, nelle strutture sanitarie facenti capo all’azienda da Lei diretta.

In particolare: familiari di degenti ricoverati segnalano il comportamento di alcuni operatori sanitari, che li indurrebbero a rivolgersi a badanti esterne a pagamento, per assistere i propri familiari anziani durate le ore notturne.

Comprenderà che questa circostanza, qualora veritiera, oltre a configurare una violazione di legge, rappresenta sotto l’aspetto etico un’offesa gravissima alla dignità della persona.

Tanto premesso, La invito a voler porre in essere tutti gli adempimenti di Sua competenza al fine di verificare la veridicità della vicenda e ad adottare, se opportuno, i provvedimenti conseguenziali.

Certo di un Suo sollecito riscontro, Le porgo cordiali saluti.

 

Salerno, 12.01.2016

Avv. Luciano Provenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. L’avv. Provenza ha scoperto l’acqua calda!!!!!!! Chiunque è ricoverato in ospedale ed è allettato, anche per un cesareo, se non ha un familiare accanto giorno e notte, è abbandonato a se stesso! Il personale, specialmente nelle ore notturne, è impegnatissimo in ….. comodi riposini!!!!

  2. Le istituzioni sono affette da IPOCRISIA conclamata, nessuno sa, nessuno vede. C’è bisogno ancora di chiedere se il fatto corrisponde a verità, quando da sempre, migliaia di cittadini potrebbero testimoniare che per ogni loro familiare allettato ricoverato in Ospedali pubblici devono provvedere loro all’assistenza notturna, perché il personale li abbandonerebbe a se stessi durante la notte?

  3. E vero che all’ospedale (medici, infermieri ed OSS) c’è chi invece di lavorare ruba lo stipendio, ma se una persona vuole assistenza notturna per un suo familiare ricoverato deve mettere mano al portafoglio e chiedere assistenza privata. Gli infermieri e gli OSS lavorano in un reparto per i degenti e non esclusivamente per fare la notte accanto ad un paziente. Come sempre parla sempre a c…o di cane.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.