Ecco Malfi, nuovo Prefetto di Salerno: inizierò lavoro da comune Vassallo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Prefetto_Salerno_Malfi_2“Il mio operato inizierà da quel Comune dove un sindaco è stato ucciso”. Lo annuncia il neo prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, che oggi si è presentato alla stampa. Il prefetto ha detto che “è necessario essere vicino a chi si espone, esponendosi a propria volta in questa battaglia per la legalità”. Il riferimento al sindaco-pescatore Angelo Vassallo (ucciso a Pollica il 5 settembre 2010) non è l’unico punto di partenza del neo prefetto. “Mi recherò – spiega – anche in quei territori colpiti da rischi idrogeologici perché la cultura della prevenzione è uno dei diritti fondamentali dei cittadini. Io sarò vicino ai sindaci perché noi siamo l’Italia dei comuni. Starò vicino ai primi cittadini affinché non si sentano mai abbandonati. Noi siamo vicini alla buona politica, affinché resti sempre pulita e onesta”.

VIDEO INTERVISTA 

Il Prefetto, poi, si è soffermato sulla questione degli immigrati. “A Salerno è stato fatto già un ottimo lavoro; io intendo spingere, ancor di più, per un sistema di accoglienza volto in attività socialmente utili. Non far fare nulla a questi immigrati, non è un bene per loro, né rispecchia i nostri dettami ovvero che siamo una Repubblica fondata sul lavoro. Solo così acquisiranno i nostri valori. Lo faremo nel totale rispetto della cultura religiosa del proprio paese, ma nessuno può pensare di non rispettare le donne, né tantomeno possono pensare che qui possono esercitare con violenza pseudo diritti”.

Malfi si è soffermato anche sulla vicenda di Matierno e ha ribadito che “Salerno è una città sicura. Non è Colonia ma non mi piace neanche classificare Colonia per quello che non è. Neanche Colonia è una città violenta, si sono verificati episodi di violenza che andranno gestiti. La sicurezza si basa sulla cultura della civiltà da parte di tutti. Salerno non ha nulla a che vedere con questo episodio che si è verificato ma sia chiaro che tutti sono tenuti a rispettare la legge e le persone, in primo luogo chi arriva come ospite da noi”. Un accenno anche allo sport.

“Gestire in sicurezza non significa – rimarca – non consentire alla gente di divertirsi. Non si devono impedire gli eventi ma aiutare i tifosi a fare il tifo. Siamo vicino allo sport ma la violenza non apparire al tifoso. Sono tifoso del Napoli ma – svela – posso essere serenamente anche tifoso della Salernitana e mi auguro che la squadra risalga presto la classifica”. Ai giornalisti presenti ha detto: “è fondamentale il vostro operato perché voi siete comunicatori di valori”. Questa mattina il prefetto ha incontrato sia il presidente della Provincia, Giuseppe Canfora, sia il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli il quale ha sottolineato l’esigenza di proseguire sulla strada di una intensa e proficua collaborazione istituzionale, volta al progresso economico-sociale e la qualità della vita nel territorio cittadino.

Prefetto_Salerno_Malfi_1

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.