Salernitana, servono giocatori ‘tosti’ per salvarsi in Serie B

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
salernitana_cagliari_2015_48_moroA cadere, è caduta la Salernitana. Ora può rialzarsi o cominciare a scavare, e siccome sta passando inutilmente anche quel tempo che poteva e doveva essere investito per ripartire con altre frecce in faretra ed affrontare senza emergenze l’inizio del girone di ritorno, è giunta l’ora di cominciare a muoversi, a mettere le cose in chiaro soprattutto per rispetto ad una tifoseria che non si è mai sentita così disorientata. I punti critici sono come i punti accumulati in classifica: pochi e sentenziosi. Lotito mostra una certa spocchia nelle interviste. “Arrivano, facciamo, ci muoviamo”.

La verità è che a Salerno sono arrivati tutti giovani di belle speranze, almeno fino ad ora. Scommesse che si inseriscono in un contesto di squadra da ricostruire. L’unico esperto, al momento è Zito che potrà e dovrà dare il suo contributo già a cominciare dal derby. C’è da mettere mano, concretamente, alla rifondazione di una squadra che ha pochi punti in classifica e troppi punti interrogativi a cui dare risposte. Insomma, allo stato attuale la Salernitana non è nemmeno alla fase embrionale del progetto di rivoluzione e rilancio ipotizzato ed immaginato dopo il 27 dicembre.

E mentre si ciurla nel manico Torrente, a quattro giorni dal derby farebbe bene a rispolverare il varrelliano concetto di sporca dozzina per tirare e metterci furore ad ogni pie’ sospinto, fin da sabato, visto che la fin troppo lunga sosta natalizia ha inevitabilmente ammorbidito anche la voglia di rivalsa che era emersa all’indomani della sconfitta con il Como. Il campionato di B era in salita all’inizio, ora si fa ripido, con le avversarie per la lotta-salvezza che si rinforzano e un tris di partite all’orizzonte da far tremare i polsi: ad Avellino, poi il Brescia a Salerno, quindi viaggio a La Spezia. Per fermarci a gennaio ed alla chiusura del mercato. Che tremino i polsi è anche normale, l’importante è che non tremino le gambe a cominciare dalla gara del Partenio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.