Caso Soget: le precisazioni dell’Assessore comunale Buonaiuto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
Comune_Salerno_2---CopiaQuesta mattina su convocazione del    Sindaco F.F. Vincenzo Napoli si è tenuto un incontro con i dirigenti degli uffici Tributi e Ragioneria sul tema degli accertamenti inviati dalla società Soget. L’assessore comunale al bilancio Alfonso Buonaiuto effettua alcune precisazioni:

“In premessa ribadiamo di non condividere l’uso strumentale che si fa di un argomento delicato come quello dei tributi e sottolineando che la polemica sulla nota interna, pubblicata da organi di stampa, è volta a deviare il vero senso della stessa che è quello di segnalare le attività della ditta Soget in merito alla emissione degli accertamenti in discussione al fine di verificarne, ed eventualmente contestarne, le finalità a difesa dei contribuenti salernitani.

È bene precisare i termini della questione; si tratta di circa 8.000 posizioni di contribuenti di cui oltre 3.000 riferiti alla tassazione IMU (tassa sulla proprietà degli immobili certificata e quindi resa esecutiva per il riallineamento dei tributi dovuti).

Per le restanti 5.000 posizioni, che per l’arco temporale dei 5 anni diventano 25.000 accertamenti (sempre riferiti a 5.000 contribuenti), si tratta di verificare la reale superficie degli immobili a cui ci si riferisce o individuare evasori totali.

Le posizioni che potrebbero risultare non veritiere, fatto salvo possibili errori, hanno due motivazioni: la prima è un dato catastale non corrispondente alla realtà e la seconda è una mancata comunicazione fedele della metratura degli immobili che potevano essere verificati attraverso i rilievi in loco dei tecnici preposti ed autorizzati della società Soget o, in alternativa, con la presentazione della planimetria quotata da parte dei contribuenti stessi.

Si precisa, inoltre, che questa Amministrazione da anni ha avviato una serie di attività nel settore dei tributi al fine di far valere un principio fondamentale di “equità fiscale” tanto è vero che il totale delle posizioni contributive è di oltre 65.000 e che quindi le 5.000 in questione rappresentano solo l’8%.

A dimostrazione dell’attenzione e delle possibilità che il Comune di Salerno ha messo in campo per affrontare la questione dei tributi, negli anni passati sono state proposte azioni di definizione agevolata senza alcuna sanzione accessoria, dando concretamente la possibilità a tutti di regolarizzare le proprie posizioni contributive.

Comunque non sfugge a questa Amministrazione il disagio che i cittadini salernitani coinvolti in queste verifiche stanno affrontando presso gli uffici preposti, infatti a seguito dell’incontro odierno si è addivenuti alla determinazione di allestire più uffici preposti ad accogliere e verificare le richieste dei cittadini in altre zone della città che saranno comunicati alla popolazione nei prossimi giorni.

Infine, facendo proprio il problema delle informazioni catastali, si è dato mandato agli uffici del Comune di Salerno di avviare una procedura che su segnalazione delle incongruenze riscontrate dagli utenti salernitani, si attiva con un aggiornamento in automatico presso l’Ufficio del Catasto al fine di allineare e rendere oggettivamente reali i dati che fungono da base per il calcolo dei tributi”.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. che ad alzare la voce sono gli evasori. Magari sono gli stessi che sporcano e non fanno la differenziata. Che popolo di m.

  2. Come fa uno che lavora quotidianamente a livelli apicali nello staff del Governatore della Regione Campania a Napoli a fare l’Assessore al Bilancio del Comune di Salerno?
    Fermo restando le qualità professionali della persona in questione, rimane comunque improbabile il poter dedicarsi con impegno ad entrambi gli incarichi.

  3. Ma chi comanda (quindi chi dà le disposizioni) la SOGET o l’assessore al bilancio?
    Scusatemi ma non riesco a capire. Buonaiuto sii autorevole e fatti valere!

  4. Ma se io non li ho fatti entrare a rilevare l’appartamento ed oggi mi è arrivato, addirittura, un aumento di superficie, su quale basi hanno fatto questo accertamento???
    Da premettere che sono un geometra e confrontando il mio rilievo con il catastale queste coincidono perfettamente…
    Allineare quali dati??? Questi signori non hanno una planimetria ma si limitano a scrivere la superficie per ogni vano in una tabella, sbagliando anche il più delle volte….
    Caro assessore senza un rilievo fatto come si deve non può essere allineato alcun dato catastale…anzi con gli errori fatti da questi giovanotti richiamo di fare un altro pasticcio.
    Statt quiet!!!!

  5. Che schifo questa società ha commesso dei veri e propri soprusi con l’avallo del comune

  6. No è il Comune comandato dall’animale di Potenza che ha commesso dei soprusi facendo sporcare le mani alla Soget.

  7. I dati che vengono allineati non sono quelli relativi alla rilevazione effettuata con quanto riportato al catasto, ma con quello che è stato dichiarato, a suo tempo, dai vari contribuenti all’Ufficio Tributi. Le dichiarazioni sono state fatte, quasi sempre, non confrormi. Quest’è! Credo che ci sia poco da lamentarsi, considerato che, nella maggior parte dei casi, per decenni si è pagato meno del dovuto.

  8. Ufficio Tributi. SOGET. Ufficio Tecnico Comunale. 3 distinte entità di diversi mondi extraterrestri che tra loro non hanno possibilità di scambio dati! ed il cittadino – contribuente CORRE dietro di loro e fa la lotta contro i mulini a vento. E’ una vessazione continua!…..e io continuo a pagare la loro inefficienza!!!

  9. 1. Ma non era stato promesso ai Salernitani che con la differenziata si sarebbe risparmiato sulla Tarsu grazie ai ristori provenienti dai rifiuti riciclabili?
    2. Vi sembra giusto che i contenitori dei rifiuti condominiali vengono rotti durante la raccolta, da Salerno PUlita, e i Salernitani li debbono ricomprare?

  10. Ti sei fatto delle domande ed arrivi da solo alle risposte…..ai cittadini salernitani sono state promesse tante cose in cambio dei loro soldi ma erano semplicemente Palle!!!!

  11. Ciao a tutti, da anni fortunatamente vivo a Bordeaux in Francia. Ho amici a Sa a cui sono arrivati i famigerati accertamenti Soget. Una sola cosa: io qui pago per i rifiuti 80 euro l’anno per una casa di 150 mq. E per strada non c’è una carta per terra. Buono sfacelo a tutti!

  12. Io Spero che questa situazione abbia il maggio risalto mediatico possibile tanto da far diventare serio argomento in campagna elettorale il problema dell’eccessiva tassazione sui rifiuti, ci devono spiegare perchè Salerno è al terzo posto in Italia per il costo della tassa dei più alta, come avviene lo smaltimento e le gravi inefficienze dei consorzi e come vengono nominati i dirigenti di questi consorzi, è inutile che si dice la balla che ci sono gli evasori evadere la tarsu ora tari è praticamente impossibile, poichè subito dopo ti arriva la cartella esattoriale.Spero che questo scandalo della soget possa aprire una vera e propria discussione sull’argomento.

  13. Sono d’accordo con te, la questione è di più ampio respiro, è ora di avviare una discussione politica e istituzionale seria sullo smaltimento rifiuti. Con la differenziata si erano promesse tante cose, invece non si è visto niente. I costi sono diventati insostenibili e questi accertamenti hanno dimostrato un pressappochismo nella riscossione dei tributi disarmante: accertamenti inviati senza data, accertamenti per annualità prescritte, poca chiarezza nei rilievi e, soprattutto, calcoli dei metri quadri letteralmente inventati. La cosa dimostra che la spazzatura continua ad essere un modo per fare cassa.
    ma soprattutto è interessante capire come vengono spese queste cifre da capogiro: di fatto non lo dice nessuno, nessuno spiega come e dove avviene lo smaltimento di rifiuti, che costi reli ha, se queste somme sono impiegate per ripianare debiti. Di certo non vengono impiegate nella pulizia urbana; la città è sporchissima, ci sono quartieri interi dove non si vede uno spazzino in cui, complice l’inciviltà della maggioranza,le strade sono in una condizione indecente. Per non fare poi confronti con altre realtà dove si paga molto (ma molto) di meno, la pulizia è compiuta con un parco mezzi adeguato (tra cui i macchinari che puliscono ad orari prestabiliti le strade, e che se mettessero a salerno verrebbero pubblicizzati come cose fantascientifiche), la differenziata funziona bene e la cittadinanza è più consapevole. Che tristezza vedere lo stato in cui viviamo, soprattutto vedere quanti esaltano l’alta qualità della vita della città. che invece è uno schifo. E la risposta qual è? “vai a vedere nel casertano come stanno messi”. Se vi pare un corretto modo di ragionare….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.