Mercato Salernitana: il punto al 19 gennaio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
av_sa10Praticamente fatta per il terzino olandese Braafheid dalla Lazio Lotito sta conducendo in prima persona le operazioni di rafforzamento della rosa granata. L’arrivo dell’olandese libera Franco richiesto da Lecce e Benevento. Salentini e sanniti sono anche sulle tracce di Moro che potrebbe andare via. Per rinforzare la linea mediana si seguono le piste che portano a Tommaso Bianchi del Vicenza ma interessa anche il giovanissimo Deiola del Cagliari.

Reparto avanzato. Difficile se non impossibile strappare Cocco al Pescara a condizioni vantaggiose si aspetta la mossa del Novara che sta per prendere una punta e nel contempo libererebbe Galabinov o Evacuo entrambi seguiti dalla Salernitana. Nel discorso di mercato con i piemontesi potrebbe rientrare anche Gabionetta verso il quale, nelle ultime ore strizza l’occhio l’Avellino che darebbe alla Salernitana Insigne in cambio del brasiliano oltre a parecchi soldi. Taccone, patron degli irpini è pronto a fareun sacrificio per il giocatore granata. Se dovesse partrire Gabionetta dalla Lazio arriverebbe il talentuoso Morrison (93). Nel mirino del club granata c’è sempre Ardemagni del Perugia. Ritorna attuale la pista Nenè dello Spezia

In difesa ci sono ritardi nell’arrivo di Rea dall’Avellino per questioni fisiche. Partito Lanzaro la priorità è il difensore centrale. Piace e non poco Andelkovic del Palermo

Sciuadone potrebbe restare mentre Perrulli ritorna alla Lupa Roma. Troianiello pronto alla rescissione.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Gabionetta è un individualista e non possiamo contare ora su un singolo per salvarci. Per altro non segna da settembre, perchè è finita la sorpresa e la fortuna. Ci vuole squadra e schemi ed obbedienza tattica, con un impegno di tutti senza caratterialismi infantili o piagnucolosi. Cederlo è meglio, anche per non avere in panchina qualcuno che da fastidio con una faccia imbronciata e uno sguardo assente e strafottente.

  2. IO SCIAUDONE LO TERREI MA E’ MAI POSSIBILE CHE QUESTO RAGAZZO NON RIESCE AD ESPRIMERSI QUI A SALERNO… MI SEMBRA MOLTO STRANO A DIRE LA VERITA’

  3. Taccone vuole fare ponti d’oro per Garrivare a Gabionetta?? Vai Lotito cosa aspetti a cederlo, tanto lo abbiamo che sia lui che Coda non sono degni di giocare in serie B

  4. La Morgenstern Srl. di Marco Mezzaroma con la pubblicizzata collaborazione di Claudio Lotito nell’estate del 2011 fonda la società Salerno Calcio e si affilia al Comitato Regionale Campania FIGC che garantisce alla neonata società il massimo livello calcistico regionale, ossia il campionato di Eccellenza. Non contenta della categoria, tuttavia, la società Salerno Calcio, chiede ed ottiene l’ammissione al campionato di Serie D per la stagione sportiva 2011-2012. Alla fine della suddetta stagione, il Salerno Calcio conclude al primo posto il campionato con 68 punti ed ottiene la promozione al campionato di Lega Pro, Second Divisione. Prima dell’inizio della stagione 2012-2013, la società del Salerno Calcio, ad istanza dell’intera tifoseria salernitana, acquisisce il diritto all’utilizzo del marchio, dei colori sociali e della denominazione della “vecchia Salernitana”. Il girone B del campionato di Lega Pro 2012-2013 si conclude con la vittoria della “neonata” Salernitana che si clasifica prima con 70 punti ed ottenendo la promozione nella Prima Divisone della Lega Pro. Prima del termine della stessa stagione sportiva, il 25 maggio del 2013, la Salernitana conseguirà anche il Suo secondo trofeo della storia (il 1° ottenuto dalla prima squadra e non da una squadra del vivaio) vincendo la Supercoppa di Lega di Seconda Divisione. Per la stagione sportiva 2013-2014 la Salernitana viene inserita nel girone B e concluderà il campionato perdendo la gara secca dei quarti di finale dei play off a Frosinone contro la squadra che alla fine vincerà gli spareggi ottenendo la promozione in serie B (e l’anno successivo in Serie A). La regular season era terminata con una Salernitana classificatasi al nono posto. Tuttavia, nello stesso anno, la Salernitana, il 16 aprile del 2014 conquisterà la Sua 1^ Coppa Italia di Lega Pro, battendo in finale il Monza. La staguione sportiva 2014-2015 la Salernitana partecipa nuovamente al Campionato di Lega Pro, Girone C, ed alla fine del torneo risulterà prima, avendo conseguito ben 80 punti, ottenendo quindi la promozione in Serie B…………………………ed adesso mi domando e dico: è mai possibile che alla prima difficioltà sportiva (perchè dal punto di vista economico la società non ha alcun tipo di problema) quando la zona salvezza o comunque la 5ultima squadra dista solo 3 lunghezze dalla Salernitana si inzia già a contestare ed insulatre la Società?(!!!). SIETE DEGLI INGRATI!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.