I fatti del giorno: sabato 23 gennaio 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiPAPA, NESSUNA CONFUSIONE FRA UNIONI CIVILI E FAMIGLIA
RENZI, LEGGE NON RINVIABILE. MA SU DDL MANCA MAGGIORANZA

“Per la Chiesa “non può esserci confusione tra la famiglia
voluta da Dio e ogni altro tipo di unione”. Lo ha detto ieri
papa Francesco, aggiungendo che chi vive altre forme di unioni è
oggetto della “misericordia” della Chiesa. Matteo Renzi ha
ribadito ieri che la legge sulle unioni civili per il Pd “è
irrinviabile”. Il disegno di legge Cirinnà arriverà in aula al
Senato il 28 gennaio e per ora non ha una maggioranza. Centristi
e cattolici del Pd sono ancora contrari all’adozione del figlio
del partner, nonostante gli emendamenti del senatore Giuseppe
Lumia che cercano un compromesso, distinguendo le unioni civili
dal matrimonio. Se non si raggiungerà un’intesa, il Pd lascerà
libertà di voto.
—.

FT, UE PRONTA A BLOCCARE IN MACEDONIA MIGRANTI DA GRECIA
RENZI E SCHAEUBLE, TRATTATO DI SCHENGEN VA SALVATO

I leader Ue pensano a un piano per fermare il flusso dei
migranti dai Balcani, bloccando il passaggio in Macedonia, paese
non Ue, e isolando la Grecia. Lo scrive il Financial Times. Ieri
il premier italiano Renzi e il ministro delle Finanze tedesco
Schauble hanno ribadito che Schengen va salvato. Altri 45
migranti sono annegati nell’Egeo, fra i quali 20 bambini. In
provincia di Savona, un parroco noto per le sue posizioni
anti-migranti, don Angelo Chizzolini, si è rifiutato di benedire
la salma di una donna musulmana, morta col compagno cristiano e
altre tre persone nel crollo di una palazzina ad Arnasco.
—.

DRAGHI SPEGNE TENSIONI, A BANCHE ITALIANE SOLO QUESTIONARIO
PADOAN, BCE NON HA VALUTATO IMPATTO DELLA SUA LETTERA

Il presidente della Bce Mario Draghi ha spento ieri dal Forum di
Davos le tensioni sulle banche italiane, dopo i crolli in borsa
provocati anche dall’invio di un questionario della Banca
centrale ad alcuni istituti. Il questionario, ha detto Draghi,
era stato mandato “a diverse banche”, non solo italiane,
soltanto per analizzare le diverse gestioni nazionali dei
crediti deteriorati. “Nulla di più”, ha sottolineato Draghi. Il
ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, ha criticato la Bce
per non aver valutato l’impatto sui mercati del suo documento e
ha ribadito che le banche italiane sono forti.
—.

SPAGNA: RAJOY RINUNCIA A FORMARE GOVERNO, NON HO MAGGIORANZA
TOCCA A SOCIALISTA SANCHEZ, TRATTATIVA CON PODEMOS

Il premier spagnolo uscente, il popolare Mariano Rajoy, ha
rifiutato ieri la proposta del re Felipe VI di formare un
governo, dopo che le elezioni politiche del 20 dicembre hanno
eletto un parlamento estremamente frammentato. “In questo
momento non ho la maggioranza”, ha spiegato Rajoy. Il re
dovrebbe incaricare ora il leader dei Partito socialista, Pedro
Sanchez. Questo punta ad una alleanza con Podemos, Izquierda
Unida e baschi, con l’astensione degli indipendentisti catalani.
Il leader di Podemos, Paglo Iglesias, ha avviato le trattative
con Sanchez. Se neanche quest’ultimo riuscirà a formare un
governo, si tornerà alle urne a primavera.
—.

OSCAR: ACADEMY RADDOPPIA ESPONENTI DONNE E MINORANZE.
PER RISPONDERE A POLEMICHE PER MANCANZA NERI IN NOMINATION.

La Film Academy, quella che assegna gli Oscar, si riforma. Dopo
settimane di polemiche per la mancanza per due anni di seguito
di attori neri candidati alle nomination, arriva il cambiamento.
Entro il 2020 raddoppierà il numero dei membri di sesso
femminile e degli esponenti delle minoranze, mentre
immediatamente verrà diversificata la sua leadership, con
l’aggiunta di tre nuovi posti nel consiglio di amministrazione.
Per ringiovanire l’Academy, verrà tolto il diritto di voto a
coloro che non stati attivi nel cinema negli ultimi 10 anni.
—.

TUNISIA DECRETA COPRIFUOCO DOPO DISORDINI PER DISOCCUPAZIONE
PRESIDENTE, ISIS DA LIBIA ASPETTA DI INTERVENIRE QUI

La Tunisia ha decretato ieri il coprifuoco notturno, dopo i
disordini dei giorni scorsi in varie città, durante proteste
contro la disoccupazione. Il presidente della Repubblica, Beji
Caid Essebsi, in un discorso in tv ha detto che “l’Isis in Libia
attende il momento propizio per intervenire in Tunisia” e
destabilizzarla, “ma lo Stato è forte e resisterà con
determinazione”. Essebsi ha poi invitato il governo a risolvere
il problema della disoccupazione, perché, ha detto, “senza
lavoro non c’è dignità”.
—.

CANADA, QUATTRO PERSONE MORTE PER SPARATORIA IN UNA SCUOLA
DIVERSI FERITI, ARRESTATO UN UOMO

Quattro persone sono state uccise nella notte in una sparatoria
in una scuola in Canada, a La Loche, cittadina di nativi nella
provincia settentrionale di Saskatchewan. Diverse persone sono
rimaste ferite. Lo sparatore è stato arrestato. Secondo il padre
di una vittima, il killer ha prima ammazzato due suoi fratelli a
casa sua, poi ha raggiunto la scuola e ha ucciso ancora.
—.

USA: ARRIVA TEMPESTA DI NEVE JONAS, WASHINGTON BLOCCATA
8 MORTI IN INCIDENTI STRADALI, CORSA AI SUPERMERCATI

Washington è ‘chiusa per neve’, mentre New York è in allerta per
Jonas, la maxi-bufera che si sta abbattendo sulla costa est
degli Stati Uniti. L’emergenza meteo riguarda 22 stati Usa e 85
milioni di persone. Sono già 5.700 i voli cancellati. Nella
capitale l’allarme per l’arrivo di quella che è stata
ribattezzata la “tempesta mostro” è ai massimi livelli. Già otto
persone sono morte per incidenti stradali dovuti al ghiaccio,
mentre i supermercati sono presi d’assalto per fare scorte.
(Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.