Su procreazione assistita a Salerno scintille Caldoro – De Luca

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
procreazione-assistita“Al Ruggi #Salerno si blocca potenziamento del centro per la #procreazione medicalmente assistita. Atto violento contro donne e giovani coppie”. Così, Twitter Stefano Caldoro, capo dell’opposizione di Centrodestra nel Consiglio regionale della Campania.

Poco prima Massimo Grimaldi, consigliere del gruppo Caldoro e questore al personale in Consiglio regionale della Campania affermava: “Vincenzo De Luca, vittima di una logica politica, smantella un centro di eccellenza previsto a Salerno. Il suo legame per la città cede il passo alla ‘ritorsione politica’ . Al Ruggi di Salerno – ricorda – la Giunta aveva previsto il potenziamento del centro per la procreazione medicalmente assistita, con la delibera n. 598 del 1/12/2014 furono finanziati 600.000 per avviare e consolidare il potenziamento”. “Sanità pubblica a sevizio dei cittadini. Oggi si blocca tutto e si crea una danno enorme a tante giovani coppie. Saranno, di fatto, aiutati i privati ed a tante coppie – denuncia il consigliere – sarà precluso il raggiungimento di un sogno. Un atto contro le famiglie, contro i giovani”.

La replica della Regione Campania arriva in serata:  Il 1°dicembre del 2014, la giunta Caldoro approva una delibera d’intenti sul “Progetto per l’istituzione di una Bio Banca per la conservazione e lo studio del tessuto ovarico e dei gameti”. Nella stessa delibera si decide di “demandare a successivi atti monocratici l’impegno, la liquidazione e il pagamento delle risorse necessarie per la realizzazione del progetto”. Tra il primo dicembre 2014 e l’insediamento della nuova giunta sono trascorsi oltre sei mesi senza che il progetto venisse realmente avviato e soprattutto finanziato “fino a 600mila euro” dall’allora governatore-Commissario di Governo per la Sanità.

Non è l’attuale amministrazione a “negare i sogni delle famiglie” a compiere “un atto violento contro le donne e le giovani coppie”. Il centro del Ruggi di Salerno funziona. Non è mai stato chiuso. E’ dotato di personale e quanto al “potenziamento”, è in corso da parte del Commissario di Governo, appena insediato, uno studio “di rete” per monitorare e stabilire il fabbisogno e la distribuzione in tutta la Campania dei centri per la procreazione assistita”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.