I fatti del giorno: martedì 26 gennaio 2016

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiPANICO IERI SERA A STAZIONE TERMINI PER UOMO CON FUCILE
ARMA GIOCATTOLO, BLOCCATO E POI RILASCIATO, ORA RICERCATO

Panico ieri sera alla stazione Termini di Roma quando è stata
segnalata la presenza di un uomo armato di fucile. La stazione
e’ stata evacuata. Verso le 21 l’uomo era stato bloccato da un
carabiniere su un treno vicino ad Anagni, nel frusinate, perché
aveva un’arma giocattolo in mano. Era poi stato lasciato andare
perche’ la circostanza non era stata collegata con l’allarme
della stazione Termini. I carabinieri cercano l’uomo.
—.

SCHENGEN IN BILICO, MAGGIORANZA PAESI VUOLE ARTICOLO 26
ARTICOLO PREVEDE ESTENSIONE CONTROLLI FINO A 2 ANNI

Schengen è in bilico. Una “larga maggioranza” di Paesi ha
“invitato la Commissione a preparare le procedure per
l’attivazione dell’articolo 26”, col quale uno o più Stati
possono estendere i controlli alle frontiere interne fino a due
anni. La misura scardina la filosofia dell’area Schengen.
—.

UNIONI CIVILI: CARDINALE BAGNASCO, FIGLI MAI UN DIRITTO
PD: SI’ DDL CIRINNA’ E LIBERTA’ COSCIENZA STEPCHILD ADOPTION

Affondo del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei,
sulle unioni civili: i figli “non sono mai un diritto”,
sottolinea, ponendo l’accento sulla “centralità della famiglia”.
Il Pd prova l’ultima mediazione dando via libera all’impianto
del ddl Cirinnà e liberta’ di coscienza su stepchild adoption.
—.

UE, CONTI ITALIANI TENGONO MA A RISCHIO NEI PROSSIMI MESI
PROBLEMI DA SOFFERENZE BANCARIE E ALTO DEBITO PUBBLICO

Per il momento i conti pubblici italiani tengono ma le
sofferenze bancarie potrebbero metterli già a rischio nei
prossimi mesi, visto l’alto debito pubblico. E’ l’analisi che
emerge dal rapporto 2015 della Commissione europea sulla
sostenibilità delle finanze pubbliche.
—.

VISITA STORICA A ROMA DEL PRESIDENTE IRANIANO ROHANI
RENZI, SU DIRITTI UMANI DISTANZE MARCATE MA DIALOGHIAMO

Visita storica a Roma del presidente iraniano Hassan Rohani, la
prima in Europa dopo l’accordo sul nucleare e il rientro nel
consesso internazionale. “Anche nei settori su cui sono più
marcate le nostre distanze, come sui diritti umani, abbiamo
dimostrato di saper dialogare e discutere”, assicura Renzi.
—.

LIBIA, DA PARLAMENTO TOBRUK NO A GOVERNO UNITA’ NAZIONALE
SI’ ACCORDO POLITICO MA SCONTRO SU COMANDANTE FORZE ARMATE

Il parlamento di Tobruk ha detto no al governo libico di unità
nazionale del premier designato Sarraj e ha chiesto un esecutivo
meno numeroso. Si’ all’accordo politico alla base del governo ma
scontro sul generale Haftar o Sarraj a capo delle Forze Armate.
—.

EUROPOL LANCIA ALLARME, ISIS PROGRAMMA ATTACCHI IN EUROPA
ALFANO, AL MOMENTO NESSUNA MINACCIA SPECIFICA PER ITALIA

Secondo Europol ”lo Stato islamico sta programmando attacchi su
larga scala in Europa”. Il ministro dell’Interno  Alfano: ”Non
c’è una minaccia specifica e concreta per l’Italia”. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.