On. Sabrina Capozzolo (PD): “No alla centrale biomasse nella piana del Sele”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
 Capozzolo_interrogazioneStamattina, a Roma, l’On. Sabrina Capozzolo ha incontrato il Sindaco del Comune di Capaccio (Sa) Dott. Italo Voza. Al centro dell’incontro, voluto da entrambe le parti, la questione relativa alla vicenda della costruzione, nel comune della piana del Sele, di una centrale a biomasse. A margine dell’incontro, svoltosi in un clima molto cordiale ed operativo, l’On. Sabrina Capozzolo ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Condivido il sentimento e le preoccupazioni delle cittadine e dei cittadini del territorio, ed esprimo la mia contrarietà alla costruzione della centrale a biomasse nel comune di Capaccio. La piana del Sele è un territorio prezioso dal punto di vista culturale, turistico ed ambientale, oltre che fondamentale per l’intera produzione di qualità dell’agroalimentare italiano. Questa terra è ricca di eccellenze straordinarie quali, su tutte, la Mozzarella di Bufala Campana DOP ed il carciofo IGP. Due anni fa, la Regione Campania presieduta da Stefano Caldoro, non ebbe la sensibilità politica di dare indirizzi ai funzionari regionali affinché bloccassero l’ipotesi di costruzione, nella piana del Sele, della centrale a biomasse. Così l’iter burocratico è potuto continuare senza intoppi fino ad oggi ed il Consiglio dei Ministri si è dovuto esprimere in una direzione sostanzialmente obbligata. Ora credo sia opportuno, anche in considerazione del mutato quadro politico e della mutata sensibilità istituzionale sul tema, che nel frattempo si sono determinati in Regione Campania, che si lavori per costruire un dialogo, non strumentale, con il Governo affinché, tutti insieme, cittadini ed istituzioni, si possa trovare il modo per riaprire l’interlocuzione sul punto. La mia disponibilità ed il mio contributo, in questa direzione, già è in campo e mai mancherà”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Che tristezza siete…prima deliberate e stanziate fondi x la costruzione e poi vi dichiarate contrari sperando di raccattare consensi qua e la…pagliacci tutti!…i primi a doversi dimettere dovrebvero essere proprio il sindaco e la sua ciurma…quando venivano dati i permessi a costruire tale scempio dove kazzo eravate…e domani al corteo state pure in prima linea…onesta’politica merce rara…ps.m5stelle pd forza nuova forza italia. False associazioni no profit vicino all aministrazione di turno…domani saranno tutti la a dire il contrario…se i capaccesi domani avessero gli attributi al primo politico che cercasse di intromettersi nel corteo dovrebbero prenderlo a calci nel sedere…la politica va tenuta fuori pke la politica ha fatto si che tutto cio accadesse…ma nn sara cosi e domani saliranno tutti sul carro della protesta fingendo di essere al fianco dei cittadini…ve lo ripeto Pagliacci!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.