Question Time al ministro Alfano del M5S: “Sciolga il Comune di Salerno"

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Comune_Salerno_2---Copia“Esattamente un anno fa la Corte d’Appello di Salerno ha decretato la decadenza da Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca a causadel doppio incarico come primo cittadino e viceministro del Governo Letta. Da allora l’amministrazione comunale è stata affidata al Sindaco ff, facente funzioni, Vincenzo Napoli, uomo staff di De Luca. Di fatto un “clone” che in questi 12 mesi non ha fatto altro che ripetere come un disco rotto le stesse parole e la stessa propaganda del suo predecessore”. Questo quanto dichiarato in una nota da Girolamo Pisano, deputato salernitano del M5S.

“A settembre – continua – abbiamo chiesto alla prefettura di Salerno di intervenire e porre fine a questa assurda pantomima mortificante per tutti i cittadini salernitani. Visto il lungo ed immotivato silenzio della Prefettura, insieme ai miei compagni Portavoce alla Camera Silvia Giordano, Vega Colonnese, Salvatore Micillo, Roberto Fico e Luigi Gallo abbiamo presentato un Question Time in commissione affari costituzioni per chiedere al ministro degli Interni l’immediato scioglimento del comune  e la nomina di un commissario che porti Salerno alle elezioni amministrative dei giugno 2016.” Il Ministro Alfano risponderà in Aula giovedì 4 febbraio alle 14.

Ecco il testo integrale del Question Time

Al Ministro dell’interno . — Per sapere – premesso che: 
il prefetto di Salerno, a seguito della sentenza della corte di appello di Salerno di rigetto dell’appello del dottor Vincenzo De Luca in cui lo stesso veniva dichiarato decaduto dalla carica di sindaco a far data dal maggio 2013, comunicava al consiglio comunale di Salerno che la procedura di scioglimento del consiglio sarebbe intervenuta solo all’esito del passaggio in giudicato della sentenza di ultima istanza. Il De Luca infatti aveva proposto ricorso in Cassazione, così impedendosi il passaggio in giudicato della citata sentenza della corte di appello;

nelle more aveva provveduto a nominare un Sindaco facente funzioni, nella persona del signor Vincenzo Napoli, in luogo della vicesindaco Eva Avossa nominata nel 2011;

tale nomina del sindaco facente funzioni è stata effettuata quindi in costanza di decadenza decorrente dal maggio 2013, quindi, ad avviso degli interroganti si tratta di una nomina illegittima;

a metà del mese di settembre u.s., De Luca notificava ad alcuni dei firmatari del presente atto, atto di rinuncia al ricorso in Cassazione. Tale rinuncia ha prodotto l’effetto della estinzione della impugnazione e determinazione della fase di ultima istanza della sentenza della corte di appello con declaratoria di decadenza a far data dal maggio 2013;

i suddetti firmatari si sono tempestivamente attivati, comunicando alle autorità competenti – prefetto di Salerno, Ministro dell’interno e Presidente della Repubblica – dell’intervenuta notifica dell’atto di rinuncia al fine dell’avvio della procedura di scioglimento del consiglio comunale;

sembrerebbe che il Ministro dell’interno abbia richiesto l’idoneo parere all’Avvocatura generale dello Stato che, al momento, non risulta aver dato risposta;

da indirizzo del Consiglio di Stato, con l’elezione diretta del sindaco vi sarebbe un legame stretto e fiduciario tra gli organi: la decadenza del sindaco, dunque, coinvolgerebbe gli altri organi comunali –:

se sia a conoscenza dei motivi del ritardo del parere da parte dell’Avvocatura generale dello Stato e, comunque, non intenda procedere assumendo le iniziative di competenza ai fini dello scioglimento del consiglio comunale di Salerno.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. invece di pensare a salerno,che non è la vostra città e dove sarete asfaltati per sempre,potreste trovarvi un lavoro….uno qualsiasi purchè impariate a lavorare….e dopo tutti i fallimenti nei quali state incappando nelle vostre giunte ridicole,vedi quarto ma anche livorno,civitavecchia,pomezia..e tutti gli altri piccoli paesi dove governate…..e parma?ci volete dire qualcosa oppure volete parlare di salerno? se ssapete dove si trova…

  2. Non permetterti di parlare di M5S Livorno, grande sindaco, li hanno reddito di cittadinanza, costruiscono buoni comunali(una moneta alternativa, insomma) con la quale scambiarsi SERVIZI tra cittadini, e pagano tasse ben al di sotto di Salerno che lo ricordiamo è tra le prime 10 in Italia per addizionali comunali! Disinformatori seriali di De Luca, jatevenne.

  3. si vede che non sei mai stato a livorno….forse ci sei passato per per andare all’elba(isola D’ELBA)!!!
    il reddito di cittadinanza???fate ridere…non esiste..
    probabilmente non sei neanche un 5 stalle….forse sei uno al quale il comune di salerno non ha più erogato contributi a perdere come ai tempi delle vere chiancarelle….time is over….

  4. I Livornesi son gente seria e tosta….da almeno 100 anni…quindi, molto ma molto prima della venuta di comici e guitti scansafatiche !!
    I Salernitani hanno scelto sempre democraticamente e, se non si fanno incantare dai comici e dai guitti scansafatiche evidentemente avranno valide motivazioni…

  5. Ridicoli chiedere lo scioglimento del comune a 4 mesi dalle elezioni, ammesso che si sciogliesse sempre a fine Maggio, primi di Giugno si andrebbe a votare, è incredibile pur di dire nulla per loro è importante aprire bocca.

  6. Può darsi che FORSE avrai un pò di ragione,HO DETTO FORSE MA NE DUBITO,ma voi di Salerno vi volete mettere a confronto co quelli di Livorno,ma non avete capito che facendo tutte queste tarantelle pigliate sul cupptiell, ma vi è così difficile capirlo eppure i Salernitani hanno mandato un messaggio nei vostri confronti,vedi che il JATEVENNE noi lo stiamo dicendo da anni nei vostri confronti,speriamo che il 12 giugno ve ne farete una ragione,tanto SALERNO come tradizione non finirà mai nelle vostre mani,ne in quelle della pseudo destra e nemmeno di qualche pretendente che fa promesse a iosa e poi senza il centro sinistra alla guida Comunale,voi non esisterete più,finite di dire fantomie.

  7. Neanche lo zucchero nell’acqua siete capaci a sciogliere, chiedete lo scioglimento del comune di Salerno?! Vi prego, voi cercate di non sciogliervi mai, perchè da quanto esistete a Salerno, non ci siamo mai divertiti così tanto grazie alle vostre figure di cacca quotidiane! Mitici chianca a 5 stelle, mitici!

  8. io sinceramente li compiatisco, grillo ha creato un esercito di marionette pronte a dire qualsiasi cazzata, lui però con l’altro bandito col cappello hanno fatto e faranno tanti denari alle spalle delle marionette.
    ma le marionette son contente, prendono malti soldini e che importa se sono dei registratori viaggianti. la rete: altra creatura creata dal giullare, ottima perchè può decidere ciò che vuole, basta aver istallato 2000 compur presso amici ed il gioco è fatto, e gli italiani ancora li votano, non ho mai sentito grillo dialogare, sa solo gridare, pensa di spaventarci, ma fa solo pena-

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.